La musica e il jazz italiano piangono Mario Guidi, manager, scopritore e pioniere del jazz italiano. È scomparso a Foligno, suo paese natale, dopo una veloce malattia. È stato il manager di musicisti del calibro di Enrico Rava, Stefano Bollani e di suo figlio, Stefano Guidi. Sulla pagina Facebook di Umbria Jazz si legge: "Ci lascia un amico e un grande appassionato di musica". In suo onore anche la manifestazione "Umbria Jazz Winter", che si terrà a partire da domani. I funerali di Mario Guidi si terranno domenica 29 dicembre alle 15.30 nella chiesa di Sterpete a Foligno.

Chi era Mario Guidi

Mario Guidi è stato il manager di Stefano Bollani e di uno dei principali trombettisti del jazz, Enrico Rava. Curava attualmente la procura di suo figlio, Giovanni Guidi. Proprio l'artista ha comunicato per primo la morte di suo padre: Questa mattina papà se ne è andato. È stata una grande sorpresa, ma a pensarci bene, non potevamo che essere tutti certi che sarebbe riuscito a non soffrire per niente. Esattamente come desiderava". Anche Enrico Rava lo ricorda con grande dolore: "Qualcosa che non avrei mai voluto dover scrivere: Mario Guidi se ne è andato. Da più di trent’anni, mio collaboratore indispensabile e geniale, e mio carissimo amico. Non ho parole per esprimere la mia gratitudine nei suoi confronti". 

Il ricordo di Umbria Jazz

Anche la pagina ufficiale di Umbria Jazz saluta un amico e appassionato: "Una triste notizia perché ci ha lasciati un amico e un grande appassionato di musica. Stringendoci attorno al dolore della famiglia, lo vogliamo ricordare come ha voluto il figlio Giovanni. Ciao Mario, che la terra ti sia lieve". Previsto un omaggio nel corso di "Umbria Jazz Winter", evento che è in programma a Orvieto dal 28 dicembre al 1 gennaio 2020.