Giuseppe "Titta" Tittarelli (via Facebook)
in foto: Giuseppe "Titta" Tittarelli (via Facebook)

È morto all'età di 51 anni Giuseppe "Titta" Tittarelli, musicista ravennate ed ex cantante del gruppo rock demenziale Fecce Tricolori. Il cantante, qualche anno fa, aveva annunciato che gli era stato diagnosticato un tumore. Lo aveva fatto anche con un post su Facebook, spiegando che avrebbe cominciato a breve la chemio e che sarebbe tornato. E in effetti era successo così, con il ritorno, lo scorso novembre, sul palco del Bronson, storico locale ravennate. Titta era conosciutissimo per essere stata una delle voci del rock demenziale dell'Emilia-Romagna, regione che aveva dato i natali anche a una band storia come gli Skiantos di Freak Antoni, e che dopo lo scioglimento della band aveva continuato da solista.

L'annuncio della malattia

A dare la notizia della sua morte, giornali locali come Il Resto del carlino e Ravenna Notizie, che lo aveva intervistato pochi anni fa, quando Titta aveva annunciato di essere guarito. Qualche anno prima aveva scritto su Facebook "Inutile girarci tanto intorno: ho un tumore. Ebbene sì, una di quelle cose che capitano sempre agli altri stavolta è capitata a me. Dovrò fare sei mesi di chemioterapia dopo di che se tutto andrà come deve andare, potrò tornare a roteare insieme a voi". Titta aveva dovuto fermare tutta la sua attività live anche perché la malattia gli rendeva impossibile riposarsi, come spiegava sempre al quotidiano online, spiegando di soffrire di un prurito continuo che non gli permetteva di dormire e che una pomata allietava solo per poche ore.

Il ritorno sul palco con "Sono tornato"

C'era voluto qualche mese in più di chemio, come aveva spiegato, un anno e mezzo a fronte di pochi mesi previsti, ma nonostante ciò Titta aveva annunciato la guarigione ed era anche tornato a suonare. Lo aveva fatto lo scorso 8 novembre al Bronson, appunto, quando aveva presentato anche una nuova canzone, "Sono tornato" in cui cantava: "Ciao, eccomi qua, dopo essermi perso all'inferno, sono ancora in città.- Lo sai come tanti ho combattuto un nemico bastardo e più forte che abbia mai incontrato". Titta aveva anche tentato la strada X Factor