Bucky Baxter (via IG)
in foto: Bucky Baxter (via IG)

Bucky Baxter, turnista che ha suonato con Bob Dylan in "Time out of mind", album premiato con tre Grammy Awards, è morto lunedì in Florida all'età di 65 anni. La notizia è stata data dal figlio Rayland che non dà notizie sulla causa della morte: L'uomo l'ha comunicato con un post sui social in cui ha scritto: "È il mio tutto e adesso è un angelo. Il mio cuore è spezzato ma sono ancora accecato dalla gioia".

Gli inizi della carriera di Bucky Baxter

Baxter è nato in Florida nel 1955 ed è stato un membro dei The Dukes la band che suonava con Steve Earle, suonando in tanti album rock che furono pubblicati tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni 90 compreso la hit "Copperhead Road" sempre di Earle. Ma le collaborazioni del chitarrista sono state variegate, avendo suonato in "Green" dei R.E.M., ma anche con artisti come Ben Folds, Ryan Adams e Joe Henry come ricorda Billboard che sottolinea come è la sua lunga collaborazione con Bob Dylan ciò per cui sarà ricordato più di ogni altra cosa.

Baxter fu chitarrista di "Time out of Mind"

Bucky Baxter, infatti, è stato il chitarrista del Premio Nobel per la Letteratura nel suo Never Ending Tour, dal 1992 al 1999, suonando la steel guitar e quella acustica in "Time out of Mind", album del 1997 che vinse tre Grammy come miglior album folk contemporaneo, miglior performance vocale (Cold Irons Bound) e album dell'anno. Il musicista pubblicò nel 1999 il suo primo e unico album solista "Most Likely, No Problem".