Il mondo dell'hip hop e della musica contemporanea piange Andre Harrell. Magnate nel suo campo, fondatore della influente etichetta "Uptown Records" sotto la quale il produttore e rapper ha lanciato artisti come Puff Daddy (oggi Sean "P-Diddy" Combs), Mary J. Blige e, anni più tardi, un giovanissimo Robin Thicke. Il produttore aveva 59 anni.

Cresciuto nel Bronx, a New York, Andre Harrell ha iniziato la sua carriera musicale con Alonzo Brown nel duo "Dr. Jekyll & Mr. Hyde". Illuminante l'incontro con Russell Simmons della Def Jam che lo iniziò all'attività di scopritore e produttore discografico. Fonda nel 1986 la Uptown Recors. Il primo grande artista messo sotto contratto fu Sean "P-Diddy Combs". Mary J. Blige fu la prima artista donna dell'etichetta. Nel 1988, la Uptwown Records diventa un media per effetto di un accordo con la MCA. La Uptown Records diventa così Uptwon Entertainment e le registrazioni vengono utilizzate dalla Universal. Nel 1994 ha avuto un figlio, chiamato Gianni in onore di GiannI Versace. Nel 1995 diventa il CEO della Motown Records.

Il sodalizio con Sean Combs

Andre Harrell e Sean "P-Diddy" Combs sono rimasti molto amici nel corso degli anni, collaborando insieme al progetto "REVOLT", la rete televisiva musicale e commerciale lanciata da Combs nel 2013. Harrell aveva accettato la nomina di Vice Presidente del network per il quale curava anche l'annuale Music Conference trasformata nel 2014 in "REVOLT Hip-Hop Summit". Nel 2020 avrebbe dovuto lavorare a una miniserie in tre puntate sulla storia della Uptown Records. La serie avrebbe parlato dell'ascesa di Andre Harrell e della sua etichetta che ha dato alla luce le stelle più luminose dell'hip-hop e dell'R&B. Era una figura chiave, "l'architetto di tutto", come veniva considerato dall'ambiente. Andre Harrell è stato un elemento fondamentale per il mondo dell'hip-hop.