A causa del Coronavirus è morto Alan Merrill, co-autore di "I Love Rock ‘n' Roll", uno dei brani più amati degli anni 70. È una situazione difficile questa in cui ci troviamo e in questi giorni tanti nomi della musica mondiale sono stati trovati positivi al Covid-19 o addirittura ne sono morti. L'attenzione è altissima e purtroppo si continuano a leggere di decessi e terapie intensive dovute al coronavirus. Alan Merrill è stato autore, tra le altre, di questo vero e proprio inno del rock, portato al successo soprattutto grazie alla versione di Joan Jett & the Blackhearts. A dare la notizia della morte del musicista, che aveva 69 anni, a causa di complicazioni dal coronavirus è stata la figlia.

Le parole della figlia

La donna ha detto che il padre è morto nella mattinata di domenica: "Ieri mi sono svegliata normalmente con il mondo ai miei piedi e oggi sono qui vuota. Sono sempre stata molto aperta qui sui social perché credo che condividere le tue esperienze buone o cattive possa aiutare, sia te che gli altri. Il Coronavirus si è preso mio padre, mi sono stati dati due minuti per dire addio a mio padre prima di essere portata via. Sembrava in pace e quando sono andata via avevo ancora una piccola speranza che non finisse tra le notizie sul lato destro della CNN. Ho camminato fino a casa con un po' di speranza nel cuore, la città che conoscevo era vuota, mi sono sentita come se fossi la sola lì e forse lo ero. Mentre entravo dalla porta di casa mi hanno dato la notizia della sua scomparsa" ha scritto Laura Merrill.

Il successo di I Love Rock ‘N' Roll

Il dolore è stato enorme e anche la sorpresa, dal momento che "solo due settimane fa ero a un suo concerto e avevo appena realizzato un suo ritratto per il suo nuovo album". Merrill scrisse la canzone che lo avrebbe reso famoso per la sua band, i The Arrows, registrandola nel 1975 e la stessa Jett ha voluto ricordarlo su Twitter: Ho appena saputo della morte di Alan Merrill. Il mio pensiero e il mio amore vanno alla sua famiglia, agli amici e alla comunità musicale tutta. Ricordo ancora quando vidi gli Arrown in tv e rimasi sconvolta da quella canzone". Merrill formò gli Arrows con il batterista Paul Varley e il chitarrista Jake Hooker nel 1974 e pubblicarono i singoli "Touch Too Much", "My Last Night With You" e "I Love Rock ‘N' Roll" che raggiunse la testa delle classifiche nella versione di Joan Jett & the Blackhearts. Successivamente si unì ai Runner e collaborò con vari artisti, pubblicando anche album come solista