Marie Fredriksson (Carlos Alvarez/Getty Images)
in foto: Marie Fredriksson (Carlos Alvarez/Getty Images)

È morta Marie Fredriksson, cantante del duo svedese dei Roxette, come annuncia la band sul proprio profilo e sul sito. La cantante, che faceva coppia con Per Gessle,  è scomparsa il 9 dicembre a causa di un cancro che le era stato diagnosticato 17 anni fa: "È con grande dolore che annunciamo che Marie Fredriksson dei Roxette è morta il 9 dicembre, dopo una battaglia col cancro durato 17 anni", si legge nello status con cui la band racconta la cantante. Nel 2002 le fu diagnosticato un tumore al cervello e un trattamento molto massivo ebbe comunque un buon effetto, al punto che riuscì, dopo qualche anno, anche a tornare sul palco: "Grazie al suo forte spirito combattivo, a partire dal 2009 Marie riuscì a tornare sui palchi di tutto il mondo" si legge nel comunicato stampa.

Voce di "It Must have been love" di Pretty Woman

"Durante questo ritorno Marie fu un soldato, superando tutte le rigide regole dei tour così da poter incontrare i suoi fan sempre di più" continua la nota. Nel 2016, però, la cantante dovette fermarsi definitivamente, a seguito degli ordini dei medici che la obbligarono a fermarsi per focalizzarsi sulla sua salute. la sua voce ha accompagnato diverse generazioni di amanti della musica, grazie a pezzi come "Listen to Your heart", "It Must have been love" (che fu anche colonna sonora di "Pretty Woman") e "The Look".

Il ricordo di Per Gessle

"Marie ci ha lasciato un'eredità importante. La sua voce stupenda, al contempo forte e delicata, e le sue fantastiche performance dal vivo saranno ricordate da tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di esserne testimoni. Ma la ricordiamo anche come una persona stupenda con un enorme voglia di vivere e una donna con un cuore enorme che aveva attenzione per chiunque incontrasse" continua la nota, che riassume anche la sua lunga carriera. "Il tempo passa velocemente, non sembra passato molto da quando passavamo giorni e notti nel mio piccolo appartamento di Halmstad – ha ricordato Per Gessle – ascoltando la musica che amavamo, condividendo sogni impossibili. E che sogno, alla fine, siamo riusciti a condividere! Grazie Marie, grazie per tutto, sei stata una cantante eccezionale, una maestra per quanto riguarda la voce e una performer incredibile. Grazie per aver dipinto le mie canzoni in bianco e nero dei più bei colori. Sei stata la più grande amica che abbia avito per oltre 40 anni. Sono orgoglioso e onorato e felice di aver potuto condividere con te tempo, talento, calore, generosità e senso dell'umorismo"