Si chiamava Paddy Bowden, era la ex moglie di Bruce Dickinson, frontman degli Iron Maiden. Aveva 58 anni ed è stata trovata senza vita nella sua casa di Londra. Paddy Bowden era la madre dei tre figli del leader degli Iron Maiden. Sconosciute le cause del decesso. Su quanto accaduto, il cantante ha rilasciato una breve dichiarazione nella quale si è detto scioccato.

La tragica morte di Paddy Bowden

Le cause del decesso di Paddy Bowden non sono del tutto chiare. Poche le parole con le quali Bruce Dickinson ha commentato il tragico incidente: "Si tratta di qualcosa di terribile, sembrerebbe un tragico incidente. I nostri figli Austin, Griffin, Kia ed io siamo devastati". Bruce Dickinson ha poi aggiunto: "A parte questo, non faremo altri commenti. Questo è un momento molto difficile e doloroso per la nostra famiglia. Abbiamo rispetto di Paddy". 

Le dinamiche dell'incidente

Stando a quanto dichiarato dai tabloid inglesi, la tragedia è avvenuta a Chiswick, nella zona ovest di Londra nella mattinata di ieri, presso la villa di proprietà dei Dickinson. I soccorsi sarebbero arrivati subito dopo una chiamata generica per un malore. Sul posto si sono recate subito due ambulanze in pochi minuti, non abbastanza in fretta però per scongiurare la tragedia. Alcuni vicini hanno poi dichiarato di aver pensato che fosse una chiamata legata alla diffusione del coronavirus.

La vita privata di Bruce Dickinson

Una vita privata e sentimentale molto turbolenta, come leggenda rockstar impone. Dopo un primo matrimonio lampo con Erica Barnett, Bruce Dickinson ha sposato nel 1990 Paddy Bowden con cui ha avuto tre figli: Austin nel 1990, Griffin nel 1992 e Kia nel 1994. Bruce Dickinson e Paddy Bowden hanno poi divorziato nel 2018, dopo trent'anni di matrimonio. Fece discutere la cifra con cui si trovò l'accordo di separazione: 90 milioni di sterline.