Si chiamava Donatella Galeotti, aveva 58 anni ed era la madre di Calcutta. È morta colta da un malore durante la notte nella sua abitazione, al centro di Latina. Un improvviso e forte mal di testa, inutile la corsa presso l'ospedale Santa Maria Goretti, dove i medici non hanno potuto fare nulla per salvarla. Le cause del decesso, tuttavia, sono ancora da stabilire. Un momento drammatico per la vita del cantautore con "Mainstream" e "Evergreen", oltre a firmare brani per numerosi artisti, si è imposto negli ultimi cinque anni sulla scena nazionale italiana.

Chi era la madre di Calcutta

La madre di Calcutta, Donatella Galeotti, era professoressa nel liceo Alessandro Manzoni del capoluogo pontino. Il cantautore era rientrato a Latina per le feste di Pasqua. Edoardo D'Erme, questo il nome vero del cantautore indie, è sempre stato legato alla sua città dove la madre era molto conosciuta, amata e apprezzata per la sua cortesia e le sue competenze come insegnante. Era da sempre stata vicina a suo figlio e alla sua passione.

Il lutto del liceo Manzoni

C'è stata grande commozione per questa tragedia. Anche il liceo Alessandro Manzoni ha lasciato un messaggio di lutto sul sito ufficiale: "La nostra bellissima Donatella non c’è più. Siamo attoniti e pervasi da un dolore immenso. La sua gioia – hanno scritto in un messaggio di lutto sul sito dello stesso liceo Manzoni – la sua generosità, il suo estro, il suo profondo amore per l’insegnamento, la sua attenzione e cura verso il prossimo sono doni che la comunità scolastica del Liceo “Manzoni” ha avuto il privilegio di ricevere e che porterà sempre con sé". Sui profili social di Calcutta, seguito da oltre mezzo milione di follower, si possono ritrovare proprio in queste ore numerose testimonianze di tutto l'affetto e di tutta la solidarietà che arriva da parte dei suoi sostenitori.