23 Novembre 2021
15:30

È iniziata la Milano Music Week 2021, la difficoltà della musica live al centro dell’evento

Dal 22 al 28 novembre, sarà in scena nel capoluogo lombardo la Milano Music Week 2021, la rassegna che racconta l’evoluzione post-pandemica della musica.
A cura di Vincenzo Nasto

È partita lo scorso 22 novembre la Milano Music Week 2021, la manifestazione che racconterà l'evoluzione della musica in tutte le sue sfaccettature, ma soprattutto cercherà di raccogliere e comunicare le difficoltà della musica negli ultimi anni, segnati anche dal periodo pandemico. Il titolo dell'edizione, che durerà fino al 28 novembre, è "Music Rocks Here", e a dare il benvenuto è arrivato Vasco Rossi, che ha eseguito in streaming un esclusivo keynote del suo nuovo album "Siamo qui". Al centro di nuovo il mondo del live e i club, e si riparte da un luogo su tutti, designato come casa della manifestazione: l'Apollo di Milano, il popolare club dei Navigli. Come gli scorsi anni, anche quest'anno l'agenda degli eventi è stata a cura di Luca De Gennaro, VP Talent & Music Viacom, in questa quinta edizione in compagnia di Nur Al Habash, direttrice della Fondazione Italia Music Lab.

Le difficoltà e la ripartenza della musica italiana

Al centro del palinsesto di una manifestazione lunga una settimana i "MMW Incontra", il talk ideato per approfondire da vicino non solo la vita e la carriera dei grandi nomi della musica italiana, ma anche per scavare a fondo sui temi che interessano il mercato discografico. Non solo il ritorno alla musica dal vivo, che è diventato fondamentale secondo l'organizzatore Luca De Gennaro: "I club musicali di Milano torneranno ad essere le destinazioni fisiche degli appuntamenti in calendario e ritroveranno il loro ruolo di centri di aggregazione culturale". Ma anche il racconto di come la tecnologia stia influenzando il mondo della discografia, come ha affermato l'organizzatrice Nur Al Habash: "Sarà una Milano Music Week ibrida e fruibile sia dal vivo che online, e nella quale come sempre non mancherà lo spazio dedicato agli incontri con gli artisti più popolari del momento ma anche agli approfondimenti: dagli incroci tra musica e gaming al futuro dello streaming, dalle blockchain fino ad arrivare alle sorti della musica italiana all’estero".

I volti della musica italiana, da Loredana Berté a Sangiovanni

Sia dalle sale dell'Apollo, sia in streaming sarà possibile osservare la presenza di leggende della musica italiana come Loredana Bertè, Caterina Caselli e Ornella Vanoni, ma anche i nuovi volti della scena, come Sangiovanni e Beba, senza dimenticare Mecna e il producer Dardust. Tra gli eventi più attesi anche il talk che vedrà protagonisti Caparezza e Rancore, tra i due liricisti più importanti della musica italiana, che parleranno del loro rapporto con la scrittura nell'appuntamento "Parole (Le basi, le altezze e le profondità)". Non mancherà la musica dal vivo con l' esibizione di Cosmo il 23 novembre all'Alcatraz, seguito al teatro Arcimboldi il 25 e il 26 da Carmen Consoli, mentre nell'ultimo giorno si ritorna all'Alcatraz per l'esibizione di Villabanks.

Il futuro della musica e l'evento con Zerocalcare

La Milano Music Week 2021 sarà anche il momento adatto per raccontare l'evoluzione della musica, dallo streaming all'avvento di TikTok, che hanno radicalmente cambiato il lavoro di ricerca e produzione degli artisti. Non solo musica, ma anche tanta attualità il prossimo 27 novembre, quando in streaming sul proprio sito verrà ospitato un talk inedito di Zerocalcare e Giancane sul successo della serie d'animazione Netflix "Strappare lungo i bordi". L'intervento dei due artisti romani, organizzato da Rain Frog, sarà l'occasione per entrambi di raccontare come è stata pensata e prodotta la serie tv, ma soprattutto darà la parola a Giancane per descrivere come avviene la costruzione di una colonna sonora per un prodotto seriale come "Strappare lungo i bordi".

Qui la lista degli appuntamenti

Dal gaming a TikTok, com'è cambiato il consumo della musica nel 2021
Dal gaming a TikTok, com'è cambiato il consumo della musica nel 2021
Music For Change, dalla Calabria per i diritti di tutti: "Cambiano tante cose, ma non i pregiudizi"
Music For Change, dalla Calabria per i diritti di tutti: "Cambiano tante cose, ma non i pregiudizi"
Andrea Damante positivo al Covid, non sarà a Capodanno in Musica: come sta il dj
Andrea Damante positivo al Covid, non sarà a Capodanno in Musica: come sta il dj
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni