"Dov'è" è la canzone de Le Vibrazioni in gara a Sanremo 2020. La band, formata da Francesco Sarcina, Stefano Verderi, Marco Castellani Garrincha e Alessandro Deidda, torna a Sanremo per la seconda volta con un brano scritto da Francesco Sarcina e Roberto Casalino. Ecco il significato e il testo del brano de Le Vibrazioni a Sanremo 2020.

Il testo di "Dov'è", la canzone de Le Vibrazioni a Sanremo 2020

Cerco di capire quello
Che non so capire
Fuori vola polline
E ho creduto fosse neve
E non mi sento contento
Chissà se poi sono io
Quello allo specchio.
Cerco dai vicini
La mia dose giornaliera
Di sorrisi ricambiati
Per potermi poi sentire
Socialmente in pace
Con il mondo e con il mio quartiere.
Chiedimi se dove sto
Sto bene
Se sono felice
Chiedimi qualsiasi cosa
Basta che mi dici
Dov’è dov’è dov’è dov’è dov’è
Dov’è dov’è
La gioia dov’è dov’è dov’è dov’è
Dov’è dov’è dov’è
Mi chiedo dov’è quel giorno che non sprecherai
Il cielo rosso, l’orizzonte
E l’odio arreso al bene
Dov’è
Mi chiedo dov’è.
Cerco di sentire quello
Che non so vedere
La mia solitudine
È sul fondo di un bicchiere
D’acqua che m’inviti a bere
Ho sete di stupore
Mi puoi accontentare?
Chiedimi se sono fuori posto
In questo posto
Chiedi tutto basta che qualcuno
Mi risponda adesso
Dov’è dov’è dov’è dov’è dov’è
Dov’è dov’è
La gioia dov’è dov’è dov’è dov’è
Dov’è dov’è dov’è
Mi chiedo dov’è quel giorno che non sprecherai
Il cielo rosso, l’orizzonte
E l’odio arreso al bene
Dov’è
Mi chiedo dov’è.
E rimango già qui, rimango così e
E non ci penso più
Ho una clessidra ferma al posto del cuore
E un piano alto dove puoi vedere tutto
Rimango così, rimango così e
E non ci penso più
E allora chiedimi se sono fuori posto
In questo posto
Chiedi tutto basta che qualcuno
Mi risponda adesso
Dov’è dov’è dov’è dov’è dov’è
Dov’è dov’è
La gioia dov’è dov’è dov’è dov’è
Dov’è dov’è dov’è
Mi chiedo dov’è quel giorno che non sprecherai
Il cielo rosso, l’orizzonte
E l’odio arreso al bene
Dov’è
Mi chiedo dov’è.
Cerco di capire quello
Che non so capire
Fuori vola polline
Eppure sembra neve.

Il significato di "Dov'è"

Il brano che Le Vibrazioni hanno portato in gara a Sanremo 2020, dal titolo "Dov'è", è un dialogo sulla malinconia, la solitudine che un uomo sente e percepisce nel rapportarsi con un mondo che sembra avaro di momenti di felicità. Il ritornello chiede, infatti, in maniera incalzante dove si può realmente trovare un attimo di felicità, dove e quando arriverà il momento in cui davvero l'odio non avrà più armi e ogni attimo possa essere vissuto nel bene più profondo. Una canzone che riflette tanto sull'umanità, quanto sui sentimenti, una riflessione a cui in realtà non sembra esserci una soluzione, se non quella di aspettare: "Ho una clessidra al posto del cuore" canta Francesco Sarcina.

Le Vibrazioni a Sanremo 2020 con la canzone "Dov'è"

È la seconda volta che la band milanese, nata a ridosso degli Anni Duemila, si trova sul palco dell'Ariston: nel 2018 ha partecipato portando il brano "Così sbagliato". La partecipazione a Sanremo 2020 è stata ufficializzata a dicembre 2019 dal conduttore e direttore artistico del Festival. Dopo un lungo periodo di stallo e di assenza dalle scene, durato quasi otto anni, la band è tornata ad esibirsi e tra il 2018 e il 2019 sono stati pubblicati diversi inediti. Nel 2018 viene infatti pubblicato il quinto album del gruppo, e nello stesso anno diffuso il singolo "Cambia" che omaggia uno dei grandi successi della band ovvero il brano "Dedicato a te", tra le canzoni più ascoltate e cantante della musica italiana.