Leo Gassmann (ph Roberta Krasnig)
in foto: Leo Gassmann (ph Roberta Krasnig)

Dopo l'esperienza a X Factor dove Leo Gassmann è stato eliminato nelle semifinali dello scorso dicembre, era arrivato il momento per il cantante di uscire con un nuovo singolo e con il relativo video. Il brano si chiama "Dimmi Dove Sei" ed è uscita lo scorso 28 giugno la nuova canzone, distribuita da Universal Music Italia, del cantante figlio dell'attore Alessandro Gassmann, e da oggi è anche disponibile il video, pubblicato su Youtube e diretto da Riccardo Cesaretti. Il brano è stato scritto dallo stesso Leo Gassmann e prodotto da Matteo Costanzo, che ha collaborato con il cantante alla produzione del precedente singolo, “Cosa Sarà Di Noi?”.

Di cosa parla "Dimmi Dove Sei"

Il brano gioca con i colori folk e anche nel video le suggestioni giocano con quelle atmosfere con il cantante che parte seduto su una spiaggia isolata accompagnato solo dalla sua chitarra e dalla risacca del mare in una giornata nuvolosa che rende tutto un po' più malinconico, anche se il pezzo gioca su vari registri: "‘Dimmi dove sei' è un brano dedicato a tutte le persone che fuggono e che fuggendo si ritrovano. Un brano che cerca di portare speranza nei cuori degli amanti dell'amore complicato, dell'amore condiviso, dell'amore universale" ha detto Gassmann spiegando questo suo nuovo lavoro.

Chi è Leo Gassmann

Classe 98, leo ha cominciato a studiare canto dall'età di 14 anni terminando gli studi all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma e decidendo, nel 2018, di tentare la strada del talent, partecipando nella squadra degli Under Uomini, capitanata da Mara Maionchi, spingendosi fino alle semifinali del'edizione vinta dal rapper di Meta di Sorrento Anastasio. Il cantante, comunque, figlio dell'attore e della fotografa Sabrina Knaflitz studia Affari Esteri all’Università Americana di Roma e proprio l'Università è la priorità del padre che in un'intervista al Corriere della Sera dichiarò: "Si è presentato da me con la faccia di chi doveva dirmi qualcosa. Gli ho chiesto se aveva messo incinta qualcuna, se aveva menato qualcuno, se aveva una brutta malattia. A quel punto mi ha detto che aveva passato i provini dei giudici. La sua missione, lui lo sa, è finire l'università, però sono contento. È un bravo ragazzo, non fa il saccente, è educato e perbene. Sono orgoglioso di lui".