29 Ottobre 2021
12:50

Dopo le denunce di razzismo e misoginia, J Balvin ha eliminato da YouTube il video di Perra

Dopo aver pubblicato il video di “Perra”, singolo contenuto nell’ultimo album di J Balvin “José”, il cantante colombiano è stato costretto a eliminarlo da YouTube, dopo che la cancelliera colombiana Martinez l’ha bollato come “razzista, macho e misogino”. Un commento dovuto alle immagini di uomini neri con sembianze canine e donne afro-latine portate al guinzaglio.
A cura di Vincenzo Nasto

Sono passate solo alcune settimane dall'uscita del video di "Perra", il singolo contenuto nel nuovo album di J Balvin "José", e le polemiche per la collaborazione con la rapper dominicana Tokischa sono arrivate addirittura in Senato, dove la vicepresidente e cancelliera della Repubblica di Colombia Marta Lucia Ramirez ha denunciato il video, bollato come razzista e misogino. Infatti, lo scorso 17 ottobre la superstar latina ha deciso di fare dietrofront, eliminando il video da YouTube e chiedendo scusa alla propria community di Instagram per aver offeso la sensibilità del pubblico attraverso i contenuti del video. Al centro della polemica la rappresentazione digitale di donne e uomini neri trasformati in cani, ma soprattutto una piccola parentesi del video in cui J Balvin porta al guinzaglio due ragazze nere: immagini che hanno scatenato l'ira dei fan e che hanno costretto il cantante a fare marcia indietro sul video.

La denuncia della cancelliera colombiana Marta Lucia Ramirez

Una lettera aperta della vicepresidente e cancelliera della Colombia Marta Lucia Ramirez sembra aver acuito ancora di più le polemiche sull'ultimo video pubblicato da J Balvin del suo ultimo album "José". Si tratta della collaborazione con la rapper dominicana Tokischa in "Perra", diretto da Raymi Paulus. Il video è stato bollato nella lettera come "razzista, macho e misogino", soprattutto ponendo l'attenzione alla scena che ritrae Balvin passeggiare mentre guida al guinzaglio due donne afro-latine come se fossero cani. Ma non si ferma qui l'accusa, con molti utenti del web che non avrebbero gradito la scelta di riprodurre digitalmente un giovane ragazzo nero con sembianze canine. Il video è stato rimosso da YouTube dopo la scelta dell'artista di non commentare inizialmente la decisione, lasciando posi spazio nelle prime ore solo alla rapper Tokischa, che aveva spiegato il moto concettuale dietro le immagini del video, riferendosi all'associazione tra cane e uomo, suggerita anche dal titolo "Perra", in italiano cagna.

Le scuse di J Balvin

Alla fine sono arrivate le scuse di Balvin che ha affermato: "Voglio chiedere scusa a chiunque si sia sentito offeso, in particolare alla comunità delle donne nere. Questo non sono io. Ho sempre espresso tolleranza, amore e inclusività. Mi piace anche sostenere nuovi artisti, in questo caso Tokischa, una donna che sostiene la sua gente, la sua comunità e dà potere anche alle donne". Nel frattempo, il cantante, insieme a Kate Perry e Post Malone è diventato uno dei volti del nuovo film dei Pokemon: "Pokemon 25". Per festeggiare il lancio, i tre cantanti sono diventate delle carte di gioco da collezione, una riproduzione fumettistica che il cantante ha postato sul suo profilo Instagram.

Dopo aver esportato la musica latin, J Balvin racconta la sua storia nel nuovo album Jose
Dopo aver esportato la musica latin, J Balvin racconta la sua storia nel nuovo album Jose
Il significato e la traduzione di In da ghetto, Khaby Lame conquista la cover di J Balvin
Il significato e la traduzione di In da ghetto, Khaby Lame conquista la cover di J Balvin
Gianni Morandi rischia la squalifica da Sanremo: "Canzone caricata per sbaglio sui social"
Gianni Morandi rischia la squalifica da Sanremo: "Canzone caricata per sbaglio sui social"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni