10 Dicembre 2014
13:44

Di Rocco Hunt e Enrique Iglesias i video più visti del 2014

Youtube ha reso noti i video più visti del 2014. Tra quelli musicali spicca Enrique Iglesias con “Bailando”, seguito da Katy Perry e Rocco Hunt con “‘A verità”, primo italiano della top ten.

Qual è stata la musica più vista in Italia? Sì, quella più vista. L'anno è quasi terminato e quindi è tempo di bilancio su quelle che sono le statistiche di questo 2014. Cominciano a uscire le immancabili classifiche di fine anno: gli album più ascoltati, i singoli più amati, gli artisti che abbiamo maggiormente ascoltato sulle piattaforme streaming (visto che ormai è lo streaming il modo con cui sempre di più ascoltiamo la musica) e, ovviamente, non potevano mancare i video più visti. Youtube, come ormai sappiamo, ha reso noti quelli che sono i video più visti, nel mondo e in Italia e in particolare possiamo sbirciare tra quelli musicali quali sono quelli che hanno avuto maggiori visualizzazioni nel nostro Paese. In generale è comunque la musica a farla da padrona, con quel fenomeno virale che è stata Suor Cristina e la sua cover di "No One" con la quale ha cominciato la sua cavalcata verso la vittoria di X Factor (ma non delle classifiche nazionali). Suor Cristina Scuccia, infatti, ha totalizzato 66 milioni di visualizzazioni sulla piattaforma video, anche grazie alle condivisione di pezzi da novanta come Oprah Winfrey e Whoopy Goldberg che l'hanno resa famosa anche oltreoceano.

Ma a conquistare la classifica dei video musicali è stato colui che ne ha conquistato anche quelle di vendita, grazie al suo singolo "Bailando". È Enrique Iglesias, infatti, a risultare in vetta a questa speciale classifica dopo essere stato per molte settimane primo in classifica, dove resiste da 25 settimane consecutive e dopo aver vinto un Latin Grammy. Al secondo posto si piazza Katy Perry con la sua "Dark Horses" in collaborazione con Juicy J. Il brano, tratto dall'ultimo album della cantante "Prism", uscito nel 2013 ha collezionato, in totale, più di 700 milioni di visualizzazioni, mettendosi alle spalle il primo italiano della classifica, che chiude il podio. È il rapper salernitano Rocco Hunt, vincitore della sezione "Nuove proposte" della scorsa edizione di Sanremo, infatti, a sedersi alle spalle dei due artisti internazionale, grazie a "Nu juorn buono", brano vincitore sul palco del teatro Ariston. Poco più di venti milioni di visualizzazioni e video più visto tra gli italiani, al punto da mettersi alle spalle il tormentone estivo di Emis Killa, Maracana, inno ufficioso dei Mondiali di calcio in Brasile, arrivato anch'esso a toccare i 20 milioni di views.

Quinto posto per "We Are One (Ola Ola)" il brano ufficiale degli scorsi mondiali, cantato da Pitbull assieme a Jennifer Lopez e alla brasiliana Claudia Leitte, che non riesce a superare il brano del rapper italiano, ma si mette alle spalle, seppur di pochissimo un'altra protagonista degli scorsi Mondiali. Shakir, infatti, è un'altro dei personaggi musicali dell'anno, prendendosi la sesta e la settima posizione con due brani che hanno caratterizzato il 2014, per ragioni diverse. Scontata la presenza in top ten per "Can't Remember To Forget You", dove la cantante colombiana duetta con l'altra popstar Rihanna in un video dai toni ad alto contenuto erotico, mentre il secondo rimanda ancora ai mondiali ed è "La la la", brano rivisitato proprio per i Mondiali brasiliani. A chiudere questa speciale classifica ci pensa la vincitrice dei "Big" di Sanremo Arisa con "Controvento" che batte il dj più popolare al mondo secondo la rivista specializzata DjMag, ovvero lo scozzese Calvin Harris e la sua "Summer", mentre al decimo posto si arrampica Francesco Renga con "Il mio giorno più bello del mondo".

Rocco Hunt:
Rocco Hunt: "Sono ambizioso, vengo dalla fame e non ci voglio tornare"
Si scatena sul tetto con Enrique Iglesias, ecco il muratore che spopola negli States
Si scatena sul tetto con Enrique Iglesias, ecco il muratore che spopola negli States
17.580 di ViralVideo
"Non mi è mai successo prima" la delusione di Rocco Hunt, concerto annullato per problemi tecnici
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni