16 Febbraio 2016
13:31

Con UpCast la musica va su Whatsapp rendendo gli ascoltatori protagonisti

Diffondere la musica il più possibile: è questa l’idea che l’etichetta XXXV e del MEI avevano quando hanno pensato al progetto Upcast, ovvero il primo podcast che usa l’app ‘per promuovere e diffondere l’interazione diretta fra musicisti e comunità di fan’

In un mondo, quello discografico in continua evoluzione, non poteva uscirne indenne Whatsapp, una delle applicazione messaggistiche più utilizzate tra i giovani e così l'etichetta XXXV in collaborazione con il MEI ha deciso di dar vita a UpCast, il primo podcast che usa l'app ‘per promuovere e diffondere l’interazione diretta fra musicisti e comunità di fan', dando vita alla prima puntata – anzi, per la precisione, la puntata #00 – che vedrà in onda brani di Niccolò Contessa, in arte I Cani, uscito da poche settimane con l'album ‘Aurora', dei Weird Black e un’intervista a Francesco Sciamannini dei Majakovich.

Al grido di ‘If it doesn’t spread, it’s dead‘ (ovvero ‘Quello che non si diffonde è morto'), slogan del massmediologo Henry Jenkins, le due realtà vogliono rendere ancora più semplice la condivisione e la diffusione di contenuti – Jenkins la chiama ‘diffondibilità‘ (‘spreadability') -, che nel caso specifico saranno musicali. È la voglia di dare una possibilità alternativa all'industria musicale che si regge su distribuzione e major l'obiettivo dell'etichetta salernitana (‘collettivo che ha come obiettivo di riempire un vuoto nello scenario della produzione nel meridione, impegnandosi nell’ideazione, attuazione e promozione di progetti legati alla musica') che sostiene che il futuro della musica passa ‘da nuovi corpi intermedi messi a disposizione del Web, capaci di creare connessioni nuove tra piattaforme e linguaggi diversi'. Dopo il successo del format crossmediale XXXVLive, hanno voluto dare vita ad UpCast che in pratica si propone di:

  • Favorire la libera circolazione di un discorso non “SU” ma “CON” i protagonisti della nuova musica italiana;
  • Capire insieme perché comunità e fan condividono materiali e costruiscono reti sociali che collegano le persone, grazie allo scambio di un certo tipo di musica

Insomma, tra musica e conversazioni su Whatsapp c'è molta attenzione al filo diretto con gli ascoltatori che, iscrivendosi al numero (+39) 344 2331058 ed entrando nella chat, potranno suggerire brani e band per le tappe successive, fare domande all'artista e ricevere il link del podcast in anteprima.

Digital Music Forum 2016: a Napoli si parla di industria e Campania Music Commission
Digital Music Forum 2016: a Napoli si parla di industria e Campania Music Commission
David Bowie: moderno Lazzaro delle stelle resuscitato dalla sua musica
David Bowie: moderno Lazzaro delle stelle resuscitato dalla sua musica
Mauro Ermanno Giovanardi: il disco italiano del 2015, Pop con la P maiuscola
Mauro Ermanno Giovanardi: il disco italiano del 2015, Pop con la P maiuscola
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni