Coez (ph Tommaso Biagetti)
in foto: Coez (ph Tommaso Biagetti)

Era colpa di Coez. Quei manifesti che da giorni riempivano i muri di Milano e Roma veicolando frasi come  “L’amore come va?”, “Non basta un elastico per tenerci insieme”, “Vorrei fosse domenica”, “Siamo in isolamento ma con un’isola dentro” era una campagna marketing per il lancio del nuovo album del cantante romano che dopo il successo di "Faccio un casino", il terzo album uscito nel 2017 e diventato pian piano un successo enorme per il pop italiano, anche grazie al singolo omonimo e a "La musica non c'è", ha annunciato che il seguito, ovvero "È sempre bello", uscirà il prossimo 29 marzo per Carosello Records, etichetta in cui è tornato dopo lo stop del precedente, completamente autoprodotto.

La campagna virale a Roma e Milano

Quelli postati da Coez erano alcuni versi delle canzoni che comporranno l'album che qualche settimana fa è stato lanciato dal singolo omonimo. L'idea di questo lancio analogico e un po' old style l'ha spiegato lo stesso cantante, come si legge nella nota stampa che ne accompagna il lancio: "Ho sempre pensato che l’album ‘È sempre bello' fosse di tutti e che potesse iniziare a vivere da subito nelle strade, sui muri, sui mezzi pubblici. Volevo che un’idea diventasse reale, prendendo forma prima di tutto tra la gente".

Due concerti annunciati a Roma

Questo nuovo lavoro, quindi, con cui Coez festeggia i 10 anni di carriera solista, sarà composto di 10 canzoni di cui a breve si scopriranno le sonorità. C'è molta curiosità attorno alle strade su cui si muoverà il cantante che è stato uno dei primi a rendere di moda un cantautorato rap che negli anni ha segnato un pezzo del pop contemporaneo. Coez, inoltre, ha anche annunciato i primi due eventi live: il 28 e il 29 maggio tornerà sul palco per "Roma, è sempre bello" al Palazzo dello Sport di Roma, con prevendite disponibili sul sito www.esemprebello.com e nei punti vendita autorizzati.