chiara galiazzo il futuro che sara sanremo

La favola di Chiara Galiazzo sul palco di Sanremo 2013 continua. Dopo aver incantato con L'esperienza dell'amore, la padovana si cimenta nel secondo brano presentato al Festival Il futuro che sarà. Se con la prima canzone si è esibita sicura dell'esperienza di Federico e Domenico Zampaglione, autori del testo, non sarà da meno ne Il futuro che sarà, scritto da Francesco Bianconi dei Baustelle. La caratteristica che emerge dal brano è senza dubbio l'atmosfera latina, con riferimenti al tango che non avremmo pensato di accostare alla voce della giovane. Per ora Chiara è la favorita alla vittoria secondo i bookmakers, e a fronte del primo ascolto dei due brani che ha presentato non si può dar torto alle previsioni. Staremo a vedere se riuscirà a sbaragliare la concorrenza degli altri Big in gara, tra i quali è senz'altro la rappresentante più acerba.

Il futuro che sarà (TESTO)

Credo negli angeli ma frequento l’inferno
Colgo occasione così senza necessità
Sono la venere che risorge nel niente
Non conosco più la mia vera identità
Portami a bere oltre le stelle
Spiegami il senso dimmi la verità,profeta
Fammi fumare venti d’immenso
Dimmi il futuro che sarà
Leggo gli oroscopi ma aspiro all’eterno
Fuochi in estate per noi, nuove ritualità
Suona un’armonia ma nessuno la sente
E già piove sull’età della vanità
Portami a bere oltre le stelle
Spiegami il senso dimmi la verità,profeta
Fammi fumare venti d’immenso
Dimmi il futurò che sarà
Che sarà, che sarà
Portami a bere oltre le stelle
Spiegami il senso dimmi la verità, profeta
Fammi fumare venti d’immenso
Dimmi il futuro che sarà
Che sarà, che sarà
Profeta, illudi l’uomo l’ultima volta
Dimmi che qualcosa cambierà