12 Giugno 2021
09:16

Chi fermerà i Maneskin: i numeri all’estero della band sorprendono tutti

A poco meno di un mese dalla proclamazione dei Maneskin come vincitori dell’ultima edizione dell’Eurovision svoltosi a Rotterdam, la band italiana continua a macinare numeri impressionanti, sia con le canzoni singole che con l’album. Numeri che sorprendono ancora di più perché realizzati in Paesi come Regno Unito e Stati Uniti.
A cura di Redazione Music

A poco meno di un mese dalla proclamazione dei Maneskin come vincitori dell'ultima edizione dell'Eurovision svoltosi a Rotterdam, la band italiana continua a macinare numeri impressionanti, sia con le canzoni singole che con l'album. Numeri che sorprendono ancora di più perché realizzati in Paesi come Regno Unito e Stati Uniti, dove solitamente è al massimo la melodia italiana a fare capolino. Ma la band formata da Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan sta riuscendo non solo a fare capolino nelle varie classifiche ma a rimanerci e in alcuni casi a incrementare anche la propria posizione. È l'esempio sia di quello che sta avvenendo nelle classifiche Spotify che in quelle ufficiali dei diversi Paesi.

I numeri dei Maneskin nel Regno Unito

Ovviamente la forza della band è quella di avere alle spalle un album che contiene canzoni in inglese in grado di poter competere coi gusti anche dei fan che sono oltre confine. Guardare ai paesi di lingua inglese non è tanto provincialismo quanto proprio realizzare che è possibile muoversi anche in altri mercati, sia con canzoni in italiano – anche se per Zitti e buoni l'effetto Eurovision è fondamentale – che con brani in lingua, come sta avvenendo con "I wanna be your slave", vera sorpresa delle scorse settimane. Alla sua terza settimana, per esempio, la canzone è volata in dodicesima posizione nella classifica dei singoli inglesi, guadagnandone altrettanti rispetto alla settimana scorsa, quando occupava la 24a posizione. Con Zitti e buoni che fisiologicamente perde posti, uscendo dalla top 40 (è 41esima), I'm your slave, invece, guadagna punti. E anche l'album resta in top 100, pur uscendo dalla top 50 (ora è all'83).

I Maneskin negli Usa

Sorprende anche la loro posizione nelle classifiche Usa. Dopo essere stati primi e secondi nella Top 50 viral degli Usa, questa settimana sono primi e terzi, rispettivamente con "I'm your slave" e "Zitti e buoni", mentre a livello globale nella Top Global sono alla 22 con una tendenza a guadagnare posizioni e alla 23 (con la canzone dell'Eurovision), mentre nella classifica Viral Globale "I'm your slave" è terza. Guardando, invece, alle classifiche Billboard, quelle che contano tutti i formati, si vede come nella Billboard Global 200 la band è in 22esima posizione, migliorando quella della settimana scorsa, mentre nella stessa classifica che esclude, però, gli ascolti Usa, la band è decima con "Zitti e buoni" e in 21esima con "I wanna be your slave".

Chi sono i Moonskin, la band
Chi sono i Moonskin, la band "sosia" dei Maneskin con le tutine e i capelli spettinati
I Maneskin sono d'oro anche in Australia: sale a 22 il numero di certificazioni all'estero
I Maneskin sono d'oro anche in Australia: sale a 22 il numero di certificazioni all'estero
Moonskin, la tribute band dei Maneskin si racconta:
Moonskin, la tribute band dei Maneskin si racconta: "Li seguiamo da quando suonavano in strada"
3.010 di Lorenzo Sassi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni