Cristiano Spadaccini, in arte Zano XVII, 24 anni da Roma, è uno dei volti dello streaming italiano, nonché uno dei gamer più abili che la community di YouTube Italia abbia mai conosciuto. Collocato al terzo posto tra gli streamer più seguiti in Italia sulla piattaforma Twitch, con oltre 780mila seguaci, Zano risulta uno dei volti più presenti e riconosciuti sul web, in grado di alternare contenuti gaming con quelli musicali, sia attraverso l'ascolto di dischi della scena rap nazionale, sia attraverso la produzione di musica. Proprio in quest'ambito, nelle ultime settimane, ha fatto discutere la sua collaborazione con tha Supreme, avvenuta attraverso uno scambio di battute sui social, e coronata dal singolo "Warzonata", con chiari riferimenti al videogioco "Call of duty: Warzone", di cui Zano è uno dei maggiori esperti.

Da Niente male con Madman a Warzonata con tha supreme

Uno dei motivi per cui Zano riesce ad avere una platea ampia durante le sue dirette in streaming, è proprio la capacità di rendere i suoi contenuti variegati, da quelli relativi a giochi (in particolare Fifa e Call of Duty), alle reaction a video e produzioni musicali. Una passione, quella soprattutto per la musica hip hop che Zano non nasconde. Anzi durante il suo percorso da youtuber ha cercato anche di cimentarsi nella produzione di vari singoli. La prima volta nel 2018, quando sulla produzione di Chackra, pubblica il singolo: "Niente male". Il brano, presentato anche alla Games Week 2019 dal vivo, ha poi avuto anche un remix con uno dei personaggi principali del rap game italiano: l'artista pugliese Madman. Il loro brano, che su Youtube ha realizzato quasi quattro milioni di visualizzazioni, è stato per Zano un esperimento, un saggio di come si possano unire più talenti, più piattaforme, più persone in un'unica community. Nelle ultime settimane, durante una diretta su Twitch, tha Supreme ha chiesto ai suoi fan di riportare un messaggio a Zano, una proposta di collaborazione che possa unire due mondi che sempre di più stanno collimando in un'unica dimensione. Il risultato della produzione è "Warzonata", scritta e provata in live da Zano sul beat composto da tha Supreme, in cui nel testo ritroviamo continui riferimenti a videogiochi, alla Machete, e all'universo di Twitch. Un singolo che è riuscito a raccogliere più di 700mila visualizzazioni in poco meno di due giorni, un contenuto musicale che sta diventando virale non solo su Youtube. Il brano, che raccoglie tutti i tratti caratteristici delle produzioni di tha Supreme, ha una sua dimensione e un suo pubblico, e testimonia ogni giorno di più il tentativo continuo di rendere più ampio lo spazio d'azione per i creator di contenuti, da quelli musicali a quelli da gaming.

Critiche all'italiana

Dopo aver pubblicato "Warzonata", Zano ha ricevuto molte critiche nei commenti del brano, un inno all'odio che era pervenuto anche nella pubblicazione di "Niente male" con Madman e a cui lo youtuber aveva risposto con indifferenza, affermando che collaborare con un artista come Madman non poteva che essere un onore. Questa volta, Zano ha voluto rispondere direttamente ai suoi fan in diretta, affermando: "Stavo leggendo i commenti e mi sono detto: stiamo veramente indietro in Italia. Non c’è niente da fare. Ormai due persone non possono neanche divertirsi. tha Supreme solo perché è famoso non può fare una canzone con me per divertirsi? Non può, deve dare spazio agli emergenti. Zano è lo youtuber. Fa schifo lo youtuber. Cringe. Ormai tutti fanno musica. Oramai tutti possono fare musica. La musica da sempre la possono fare tutti. E devono farla tutti. Tutti quelli che abbiano voglia di farla devono farla. Anche se fanno cagare, come me. Però almeno mi diverto a farla e mi metto in gioco. Tu che fai? Niente!".