Attentato a Manchester del 22 maggio 2017
25 Maggio 2017
11:03

Chi cancella tour e chi no dopo Manchester, Anastacia: “Ci rialzeremo più forti e rumorosi”

Dopo l’attentato di Manchester molti artisti si sono interrogati sul continuare o meno i concerti e ai Take That e Blondie che hanno preferito fermarsi c’è chi, come i Simple Minds e Anastacia hanno deciso di continuare.
A cura di Redazione Music
Anastacia-cantante
Anastacia (Getty Images)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Attentato a Manchester del 22 maggio 2017

Dopo l'attentato di Manchester, avvenuto alla fine del concerto della popstar Ariana Grande, e che ha causato 22 vittime e oltre 120 feriti, alcune band che avevano in programma un concerto nella città inglese hanno scelto di rimandarlo. È successo ai Take That che sono in tour nella formazione composta da Gary Barlow, Mark Owen e Howard Donald, i quali hanno cancellato sia il concerto previsto a Liverpool martedì scorso, che i tre previsti a Manchester giovedì, venerdì e sabato per rispetto nei confronti di "coloro che sono stati colpiti dal terribile attentato alla Manchester Arena", stessa scelta fatta anche dai Blondie che sulla loro pagina Facebook hanno scritto di aver cancellato l'esibizione prevista alla Round Chapel di Hackney a Londra, sempre per rispetto nei confronti delle vittime.

Ma c'è anche chi ha deciso di non fermarsi e continuare a esibirsi per non lasciarsi vincere dal dolore, come successo ai Simple Minds che martedì hanno scelto comunque di salire sul palco della  Bridgwater Hall di Manchester per esibirsi nel concerto previsti, spiegando che non è stata una scelta semplice ("Sono sicuro che se avessimo cancellato il concerto tutti avrebbero capito, sarebbe stato un fallimento, ma ci saremmo sentiti codardi a lasciare la città, un posto che è sempre stato grande con noi fin dai primi momenti"). O chi, come Anastacia, che ha dovuto trattenere le lacrime nell'annunciare che l'attentato non le avrebbe impedito di suonare nella città colpita, sabato prossimo, unendosi, appunto, a chi ha deciso di continuare con la musica.

"C'ero durante l'attentato delle Torri Gemelle e sono stata in molti posti in cui esiste il terrorismo e in cui i terroristi hanno colpito e invece di ritornare nel nostro buco è andata così: "Veramente? Ok, perfetto, allora ci rialzeremo ancora più forti di prima e più rumorosi così da farvi capire che non ci spaventate" ha spiegato la cantante durante un'intervista alla tv britannica" e parlando del tweet della Grande ha spiegato, con voce rotta: "So cosa stava pensando, ho ascoltato ogni singola parola e so che stava dicendo la verità. Quando sei in una posizione come quella di Ariana, sei veramente legata ai tuoi fan".

F4 Shorts - Manchester
F4 Shorts - Manchester
86 di Comics
Manchester contro i pregiudizi, un giovane musulmano regala abbracci ai passanti
Manchester contro i pregiudizi, un giovane musulmano regala abbracci ai passanti
Manchester, i tatuaggi della solidarietà: un'ape per le vittime dell'attentato
Manchester, i tatuaggi della solidarietà: un'ape per le vittime dell'attentato
7.153 di Cronaca Estera
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni