Dolly Parton (foto Ian Gavan/Getty Images)
in foto: Dolly Parton (foto Ian Gavan/Getty Images)

La stella del country Dolly Parton, stella della musica americana e madrina di Miley Cyrus ha spiegato che vuole lasciare musica per dopo la sua morte. La cantante pensa a quello che avverrà dopo, quando non ci sarà più e lavora per far sì che oltre alla musica già edita ci sia la possibilità che la sua voce e i suoi inediti continuino a uscire anche in futuro, quando materialmente non potrà più registrare. Per adesso, spiega, non ha alcuna intenzione di ritirarsi, ama troppo il suo lavoro ma resta comunque un'eredità enorme da lasciare ai posteri e anche a chi andranno in eredità le sue royalties.

Dolly Parton e la musica dopo la morte

Nell'ultima puntata del suo podcast ha spiegato quello che vuole fare e in che modo la sua musica può sopravviverle: "Ci sono troppe cose che possono continuare all'infinito per quanto riguarda la mia musica, per fare delle compilation, per fare cose nuove ed originali, e io sto appositamente cercando di buttare giù delle canzoni proprio in quell'ottica". La cantante insomma, sta costruendo delle tracce e le sue tracce  vocali così che si possano fare degli arrangiamenti e a quel punto, si potrebbe anche stare al ritmo dei cambiamenti musicali e mantenere freschezza negli arrangiamenti. Sguardo al futuro, appunto.

La voce di Dolly Parton a disposizione dei produttori

"Tutti potrebbero produrle. Chiunque, tutti i produttori del mondo – spiega ancora la cantante americana -, un pezzo grosso, quando non ci sarò più, potranno prendere le mie canzoni, solo la traccia vocale e costruire un arrangiamento completo attorno. E questa cosa potrà andare avanti per sempre, spero che potrà lasciare qualcosa. Spero che così possa vivere per sempre. Mi capita spesso di pensare che altre cose mie possano svanire, ma mi piacerebbe pensare che dietro di me ho lasciato belle canzoni".