8 Aprile 2022
09:23

Cara torna con Chadia e Preferisco te: “Dobbiamo essere più consapevoli e metterci in discussione”

Dopo l’esordio con l’Ep “99” e i singoli “Primo bacio” e “Que tal” con Boro Boro, Cara è tornata con il primo lavoro del 2022: “Preferisco te” con Chadia.
A cura di Vincenzo Nasto
Cara e Chadia Rodriguez 2022, foto di comunicato stampa Preferisco Te
Cara e Chadia Rodriguez 2022, foto di comunicato stampa Preferisco Te

A più di un anno dall'uscita del suo primo Ep "99", Cara continua a essere una cometa nel variegato mondo pop italiano. La sua presenza in dischi importanti come quello di Fedez, prova ancora una volta la capacità della cantante milanese di calarsi in più vesti. Come in "Preferisco te", dove approccia per la prima volta ad "atmosfere dure" sul beat di Big Fish e sceglie una collega per il suo primo singolo del 2022: Chadia Rodriguez. Il brano vive di contrasti, ma anche i rapporti umani, come afferma la stessa Anna Cacopardo, il vero nome di Cara: "Dal punto di vista generale, legata al periodo storico che stiamo vivendo, chiaramente è difficile relazionarsi con gli altri". L'intervista a Cara qui.

Com'è nata Preferisco Te?

Preferisco Te non è nata a ridosso dall'uscita, venivo da un momento personale di sperimentazione, cercando un paio di direzione diverse. Avevo tanta rabbia da cacciare fuori, ma volevo creare un contrasto dolce-amaro, sperando di trovare un accordo. Anche il feat con Chadia mi ha intrigato molto, anche per i differenti linguaggi che utilizziamo. Volevo vedere quale sarebbe stato il frutto di questi due mondi e immaginari diversi.

Com'è stato lavorare con un producer come Big Fish?

Sto cercando di sperimentare, di andare un po' ovunque, mi ha intrigato molto che Fish mi volesse mandare su queste atmosfere dure, molto strong. Sono riuscita a mantenere una linea più dolce nella metrica della strofa, e quindi a creare quel contrasto che mi è piaciuto molto. Diciamo che ha dato voce a quello che volevo dire, a quello che sentivo.

Come è stato far incontrare due immaginari e due mondi così diversi come quello tuo e di Chadia?

Rimanendo nel mio immaginario, molto spontaneo, che mantiene un piede per terra e uno in sospensione, con "Preferisco te", volevo ritornare un po' con entrambi i piedi per terra. Parlo di un modo in cui riesco a stringere i legami nella mia musica e con questo brano volevo centrare l'attenzione su di me. Come se mi dicessi: va bene dedicarsi alle altre persone, ma quando non hai più tempo per te, devi lasciare andare un po'.

In questo brano ho sentito anche la confusione e la frenesia di questi tempi. Sono temi che rivedi?

Mi piacciono i termini che hai utilizzato. Frenesia e confusione sono elementi che ci sono, perché quando entro in contatto con qualcuno, in maniera così intima anche senza essere per forza una relazione, si crea uno stato di caos. Nella mia testa dico: va bene che tengo a questa persona, ma forse devo fare un passo indietro perché non si capisce più niente. Dal punto di vista generale, legata al periodo storico che stiamo vivendo, chiaramente è difficile relazionarsi con gli altri.

E se ti dico 6 novembre 2020, qual è la tua prima reazione?

Mi hai preso alla sprovvista. Comunque ho fatto anche un post dedicato l'anno dopo l'uscita di "99", che è stato un momento importantissimo. Prima dell'uscita avevo mostrato dei pezzettini, mentre in quel momento si è arrivati a legarli a un filo conduttore.

Cosa ti ha dato in più in termini di consapevolezza?

Credo sia il mio obiettivo principale aumentare la mia consapevolezza. Adesso mi viene in mente un film "Il distacco", che ho visto ultimamente. C'è una scena in cui il protagonista, un professore, parla ai ragazzi dicendogli: "Viviamo in un periodo dove c'è l'olocausto del marketing, e la nostra mente viene bombardata da modelli. L'unico modo per preservarla è alimentarla, leggendo e mettendoci in discussione". Io credo in questa cosa.

C'è un filo che lega i tre singoli dopo l'uscita di 99, ovvero "Primo Bacio", "Que tal" di Boro Boro e "Preferisco te?

Tra il "Primo bacio" e "Preferisco te" c'è sicuramente un filo conduttore, ma un po' appeso. Ne il "Primo bacio" c'è l'amore, c'è il gioco, mentre in "Preferisco te" cerco di rimanere con i piedi per terra. "Que tal" invece era un brano di Boro Boro, e mi sono adattata al suo mondo, sicuramente con il mio linguaggio. Per il 2022 sto lavorando molto in studio, ma anche su live e canzoni. È tutto un work in progress.

Biagio D'Anelli torna al GFVip per Miriana Trevisan: "Ma quale amore libero, io voglio solo te"
Biagio D'Anelli torna al GFVip per Miriana Trevisan: "Ma quale amore libero, io voglio solo te"
Can Yaman torna in tv: sarà ospite di Maria De Filippi a C'è Posta Per Te 2022
Can Yaman torna in tv: sarà ospite di Maria De Filippi a C'è Posta Per Te 2022
Billie Eilish ha avuto il Covid: "Se non mi fossi vaccinata sarei morta"
Billie Eilish ha avuto il Covid: "Se non mi fossi vaccinata sarei morta"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni