Forse non è facile comprendere appieno tutti i testi del Canzoniere Grecanico Salentino, cosa che in fondo succede anche con la musica in lingua straniera, per questo motivo, insomma, non ci si può fermare dall'ascolto di uno dei gruppi world italiani più famosi al mondo e in effetti non avviene, anzi. Non è un caso che la band salentina sia una delle realtà italiane che riescono a raccogliere enorme consenso anche all'estero con la sua musica World – che nel nostro Paese significa crocevia di tante culture e quindi tanti suoni – ritagliandosi un posto importante grazie alla sua enorme esperienza, a una carriera quarantennale che li ha portati a importanti cambiamenti, ma anche alla capacità di trasformarsi, riuscendo sempre a rimanere sulla cresta dell'onda e fare da faro anche alle formazioni più giovani.

Ientu e il remix di Populous

Non è casuale, in quest'ottica, appunto, la collaborazione del CGS con uno dei nostri artisti di musica elettronica più noti: Populous, al secolo Andrea Mangia, infatti, producer e dj salentino, ha riletto in chiave elettronica uno dei pezzi di "Canzoniere", album pubblicato nel 2017, dandogli anche una caratterizzazione latina (no, no, non pensate a niente di ‘tormentone'): "Quando mi è arrivata la proposta di remixare il Canzoniere – ha dichiarato Populous – ho reagito con un misto di paura e curiosità. Ho scelto il pezzo che ritmicamente poteva avere il fit migliore coi ritmi modern-cumbia che stanno caratterizzando questa mia fase artistica, e alla fine mi sono divertito moltissimo".

Le date live del Canzoniere Grecanico Salentino

La band sarà tra le protagoniste anche del Jova Beach Party, il festival itinerante sulle spiagge d'Italia con cui Jovanotti ha esordito a Ligano Sabbiadoro il 6 luglio, ma è solo un'ultima tappa di un percorso più lungo che li ha visti impegnati in tutto il mondo in questi ultimi anni, partecipando, ad esempio, per tre tappe al Womad, il prestigioso festival fondato da Peter Gabriel, con tre date in Cile (febbraio), a cui se ne sono aggiunte tre in Australia (marzo); per proseguire in Inghilerra al Charlton Park di Malmesbury fino al San Francisco Jazz Festival (SFJAZZ). Prossimamente la band salirà sul palco del Castello Sforzesco di Milano il 17 luglio, per proseguire il 20 luglio a Barletta con il Jova Beach Party, il 4 settembre a Londra per i BBC Proms alla Royal Albert Hall, la stagione concertistica più in vista nel tempio della musica inglese, accompagnati dal chitarrista inglese Justin Adams, storico collaboratore di Robert Plant e la kora di Ballaké Sissoko, celebre artista maliano. Guidato dal tamburellista e violinista Mauro Durante, che ha ereditato la leadership dal padre Daniele nel 2007, la formazione è oggi composta da Alessia Tondo (voce), Silvia Perrone (danza), Giulio Bianco (zampogna, armonica, flauti e fiati popolari, basso), Massimiliano Morabito (organetto), Emanuele Licci (voce, chitarra, bouzouki) e Giancarlo Paglialunga (voce, tamburieddhu).