L'involontario protagonista dell'inizio del 2020, prima che arrivasse una pandemia a distogliere la nostra attenzione. Bugo dimenticherà difficilmente quest'anno, visto quanto accaduto sul palco di Sanremo con Morgan, vicenda che lo portò al centro del dibattito pubblico per uno dei momenti di televisione più improbabili, inattesi e folli della storia di Sanremo.

Oggi l'artista sembra lontano da quelle settimane in cui non c'era meme, gif o tormentone social che non avesse a che fare con il testo della canzone che avevano portato a Sanremo maltrattato da Morgan, oppure domande dei giornalisti su quanto fosse accaduto dopo quella spaccatura che aveva portato la coppia ad una inevitabile esclusione dalla gara alla penultima serata

L'artista continua a fare il suo lavoro, seppur limitato dalla vicenda Covid che ha fisiologicamente impedito la fattibilità di molte serate, feste in piazza e concerti vari. Lui però tiene un filo diretto coi suoi fan sui social, attraverso i quali fa sapere che continua ad essere al lavoro, opponendosi anche alla logica di quei molti artisti che sono molto presenti sulla scena pubblica proprio grazie a un commento costante dei principali temi di attualità:

Non mi sono mai fermato. Non è nel mio stile. Io vivo facendo e producendo, non parlando. Vedo un mondo di “parlatori” che non fa niente, ma pontifica e basta. Io guardo invece a quel mondo che fa, produce e crea, costantemente, per vitalità. E che parla lo stretto necessario.

Se a volerlo leggere con un po' di malizia, può rappresentare una risposta a chi ha creduto che la vicenda di Sanremo possa aver fatto arenare la sua carriera, Bugo pare più orientato a dedicarsi al lavoro e non ad alimentare polemiche. Anche per quel che riguarda la questione Covid difficilmente è intervenuto sul tema, salvo quando ha riportato messaggi istituzionali che invitavano le persone a mantenere alto il livello di attenzione.