Bruce Springsteen (Getty Images)
in foto: Bruce Springsteen (Getty Images)

Bruce Springsteen è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza. Stando a quanto riporta il sito americano Tmz, il cantante è stato tratto agli arresti lo scorso 14 novembre, nei pressi di Sandy Hook, presso la Gatway National Recreation Area di Sandy Hook, nel New Jersey. L'indiscrezione è giunta al sito americano nelle scorse ore, direttamente da una fonte che fa capo alle forze dell'ordine. Secondo la ricostruzione di Tmz, Springsteen è stato arrestato con l'accusa di guida in stato di ebbrezza, guida spericolata e consumo di alcol in una zona chiusa.

Il Boss collaborativo con gli agenti

Il Boss, a quanto pare atteso in tribunale nelle prossime settimane, avrebbe reagito all'arresto ammettendo le proprie colpe e dimostrandosi assolutamente collaborativo con gli agenti che lo hanno fermato e al momento non ci sono dettagli aggiuntivi in merito, visto che Springsteen stesso non  Non è finora stata rilasciato alcuna dichiarazione, così come non sono pervenuti maggiori dettagli da parte del suo staff, collaboratori e persone a lui vicine.

Lo spot con Springsteen al Super Bowl

Pochi giorni fa il Boss era stato protagonista di uno degli spot più apprezzati del Supr Bowl di quest'anno, in cui esaltava le qualità di un marchio automobilistico, facendo riferimento ai valori di grandezza e unità nazionale americana. Si sa, d0'altronde, che gli spazi pubblicitari durante l'evento sportivo dell'anno sono i più ambiti e si sono trasformati nel corso degli anni in un appuntamento che va ben oltre l'occasione commerciale. Allo stesso tempo il musicista era stato protagonista, alcune settimane fa, dell'evento celebrativo di Washington per l'insediamento alla Casa Bianca del 46esimo Presidente degli Stati Uniti Joe Biden, aprendo il concerto in uno spazio che, per la prima volta, era caratterizzato da un vuoto spettrale dovuto alla pandemia.