28 CONDIVISIONI

Britney Spears ha firmato un contratto da 15 milioni per un libro con la sua verità sulla tutela

Britney Spears ha firmato un contratto da quasi 15 milioni di euro per un memoir sulla sua vita.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Redazione Music
28 CONDIVISIONI
Immagine

Britney Spears ha firmato un contratto da circa 13 milioni di euro (15 mln di dollari) per scrivere un libro in cui racconterà la sua storia e quella della tutela legale dal suo punto di vista. Dopo anni di speculazioni, notizie, voci, carte di tribunali e video su Instagram, pare che la cantante sia arrivata a trovare un accordo con la casa editrice Simon & Schuster che si sarebbe aggiudicata il memoir per una cifra esorbitante. A scriverlo è Page Six, ma anche Variety conferma con fonti vicine alla cantante che racconterà, quindi, la sua carriera, la tutela e i rapporti con la sua famiglia.

La casa editrice ha vinto una concorrenza molto forte e potrà quindi pubblicare il primo memoir della cantante la cui tutela legale – la famigerata conservatorship – è decaduta qualche mese fa, dopo 13 anni in cui Spears non è stata libera di potersi muovere autonomamente. La battaglia con la famiglia è andata avanti per anni, soprattutto col padre, che per la maggior parte del tempo ha detenuto la tutela. La conservatorship ha anche permesso la formazione di un movimento Free Britney che negli anni ha accompagnato la cantante nella richiesta della fine della tutela legale che è stata ufficialmente tolta lo scorso novembre. All'epoca la cantante commentò sui social: "Penso che piangerò per il resto della giornata. Il miglior giorno di sempre…".

Il libro di Britney Spears uscirà a qualche mese di distanza da quello della sorella che nelle scorse settimane ha fatto molto discutere. Lo scorso gennaio, infatti, Jamie Lynn Spears, ha pubblicato a sua volta un memoir dal titolo "Things I Should Have Said" che ha fatto molto discutere e che ha reso i rapporti tra le sorelle ancora più tesi, portando l'avvocato della cantante a chiedere di smetterla di parlare della sua assistita con termini dispregiativi. "Scriviamo con una certa esitazione perché l'ultima cosa che Britney vuole è portare più attenzione al tuo libro inopportuno e alle sue affermazioni fuorvianti o oltraggiose su di lei – si legge nella lettera -. Sebbene Britney non abbia letto e non abbia intenzione di leggere il tuo libro, lei e milioni di suoi fan sono rimasti scioccati nel vedere come l'hai sfruttata per un mero guadagno monetario".

28 CONDIVISIONI
Britney Spears è libera: la tutela legale del padre è stata revocata dopo 13 anni
Britney Spears è libera: la tutela legale del padre è stata revocata dopo 13 anni
Britney Spears è libera: la tutela legale del padre è stata revocata dopo 13 anni
Britney Spears è libera: la tutela legale del padre è stata revocata dopo 13 anni
Britney Spears, un bicchiere di champagne per festeggiare la fine della tutela legale
Britney Spears, un bicchiere di champagne per festeggiare la fine della tutela legale
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views