21 Febbraio 2013
03:15

Brit Awards 2013 nel segno di Emeli Sandé e della mediocrità

Nessuna sorpresa ai Brit Awards 2013, Emeli Sandé vince due premi su tre nomination, Best Album e Best Female. L’altra nomination è andata, nemmeno a dirlo, ad Adele: Best Single per “Skyfall”. Ma in Inghilterra lo hanno chiamato la “fiera della mediocrità”.
emelisande-brit-awards

Tutto come era previsto: i Brit Awards 2013 sono stati stravinti da Emeli Sandé. La cantante di Sunderland ha piazzato due colpi su tre nomination, vincendo nella categoria Best Female e Best Album. La terza nomination era per il Best Single vinto, neanche a dirlo, dall'ormai pigliatutto Adele che con "Skyfall" mette un altro trofeo in bacheca. Il corrispettivo al maschile della Sandé è Ben Howard che in Inghilterra sta facendo sfracelli: Best British Male e Best Breakthrough Act. Il Global Success del 2013 va ai One Direction che vengono premiati da Robbie Williams, una sorta di "padre putativo" della band, viste le sue origini "take-thattiane". Il Best Live va meritatamente ai Coldplay che hanno battuto la concorrenza di Rolling Stones, Muse, The Vaccines e Mumford&Sons. Questi si "accontentano" di essere il Best British Group vincendo proprio sugli agguerritissimi One Direction.

Ma in Inghilterra si parla di una kermesse mediocre. Molti giornali inglesi sono molto severi con l'organizzazione dei Brit Awards, accusandolo di aver portato il livello musicale ad un punto basso, mai raggiunto prima. Chi ci va giù pesante, in particolare, è The Independent che titola "No wild things from a music scene in the wilderness of mediocrity", una bocciatura in piena regola dove si accusa l'organizzazione di non aver badato minimamente alla qualità musicale, ma solo alle classifiche. I vincitori non sono altro che il riflesso esatto di quello che la gente compra negli store, questo agli inglesi non va giù. Continua il predominio del folk revival, "ma i Mumford&Sons non sono altro che una rock band con i banjo", scrive Nich Hasted. Allo stesso modo si dice di Emeli Sandé che è come Adele nel 2002, "canta in modo molto simile". Ma come dargli torto a questi inglesi, se nella massima competizione nazionale mancavano nomi di spicco della tradizione UK?

Agli inglesi non toccare tre cose: il football, la birra e la musica.

 
Brit Awards 2013, Emeli Sandé sarà la nuova Adele?
Brit Awards 2013, Emeli Sandé sarà la nuova Adele?
Il look dei vip ai Brit Awards
Il look dei vip ai Brit Awards
Il promo degli MTV Movie Awards 2013
Il promo degli MTV Movie Awards 2013
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni