Boss Doms è stato uno dei protagonisti di uno dei quadri sanremesi di Achille Lauro ("con Lauro è amicizia, siamo un duo). Il bacio è un dato di fatto, ricompattando per qualche minuto una delle coppie simbolo degli ultimi anni della musica italiana. Da un anno, infatti, i due stanno percorrendo strade separate, ma senza perdere occasione per incontrarsi e collaborare. E il bacio sulla bocca a Sanremo fa parte di un messaggio che entrambi stanno portando avanti da anni. Fanpage.it ha incontrato Edoardo Manozzi, vero nome del musicista, che da poco ha pubblicato il nuovo singolo "Pretty Face" e gli ha chiesto conto delle domande più fatte da Google.

Perché si chiama Boss Doms

Una delle prime domande a parte età e peso è il significato del suo nome: "Non ha alcun significato, particolare: per un breve periodo della mia vita ho fatto graffiti sotto il nome di Doms, quindi è diventato il mio nomignolo. Boss è perché appena ho cominciato a suonare questo tipo di musica elettronica ero già un chitarrista, da quando avevo 10 anni, facevo uscire tutti i sintetizzatori nei distorsori analogici della Boss, che sono proprio quelli da chitarra, quindi i miei amici mi hanno chiamato Boss Doms, come per dire nerd, scienziato".

La prima volta a Sanremo

A Fanpage.it ha parlato del suo amore per la chitarra ("Il primo strumento, il mio primo amore, lo è tutt'ora, cerco di infilarla nelle mie produzioni, ovunque, poi è lo strumento che so suonare meglio di tutti gli altri. Quando sono storto, guardo la tv, sto lì con la chitarra, così mi escono fuori le robe, quindi") e di Sanremo, di come sia entrato in questo mondo per lui sconosciuto: "Sanremo è stata una delle cose che ha segnato di più la nostra carriera musicale, mia e di Achille Lauro, oltre a tutti i vari dischi e le varie cose. Questa qua diciamo che è stata la cosa più scioccante, e più sotto gli occhi di tutti. La prima volta scendemmo dal van senza sapere veramente cosa fosse Sanremo, l'avevamo solo visto in tv e ci siamo resi conto solo allora di cosa fosse, ovvero Black Mirror. Quando arrivammo davanti all'hotel c'erano 100 fan, per fare due metri ci abbiamo messo mezz'ora".

La relazione con Valentina Pegorer

A Pechino Express conobbe l'attuale compagna Valentina Pegorer a cui ha chiesto di sposarla mentre erano in lockdown: "Pechino Express è stata un'altra ‘disavventura' con Lauro, abbiamo fatto i pazzi per il mondo, lì ho conosciuto Valentina, nelle Filippine, è stato amore a prima vista, tant'è che non le ho parlato per 10 giorni perché sapevo che ci arei andato a finire sotto e infatti questi sono i risultati dopo qualche anno con una figlia di due anni e un matrimonio". Boss Doms spiega come le ha chiesto di sposarla e di quando spera che avverrà: "La proposta di matrimonio l'ho fatta, solo che eravamo già in periodo pandemico, quindi sto cercando di aspettare, se non sarà tra dieci anni, spero che presto torneremo a una sorta di normalità, perché sinceramente fare la festa di matrimonio con le mascherine è proprio una cosa ‘terribile'".