U2 in concerto (ph. Danny Nort)
in foto: U2 in concerto (ph. Danny Nort)

Anche Bono Vox, voce e fondatore degli U2 è intervenuto su uno degli argomenti caldi dell'Italia in questi ultimi mesi: il tema migranti. Intervistato da RTL 102.5, infatti, il cantante ha presentato il remix della loro "Love is Bigger Than Anything In Its Way" fatto da Beck, "un genio assoluto" come ha detto il cantante, per una canzone importantissima che ha scritto anche pensando ai figli, che fosse una sorta di testamento per loro. Questo brano è il quinto estratto dal loro quattordicesimo album in studio "Songs of Experience" che sarà anche al centro di un tour che li vedrà protagonisti nel nostro Paese per 4 concerti che si terranno al Forum d’Assago l’11, il 12, il 15 e il 16 ottobre.

Il tema migranti

Bono Vox è notoriamente impegnato in molte cause sociali e conosce anche molto bene il nostro Paese, quindi non si è sottratto a una domanda sul tema migranti che vede l'Italia, certo, ma tutta l'Europa coinvolta: "Il tema migranti è molto complicato: è difficile capire lo stato di queste persone che lasciano le loro terre. Nel mondo c'è molto odio, basta vedere quello che è successo tra America e Messico con bambini isolati dai propri genitori: per questo, la statua della libertà si copre ancora  il viso dalla vergogna. Noi non siamo così. Noi irlandesi come voi italiani possiamo capire cosa voglia dire migrare. Credo negli italiani e nello spirito compassionevole e l’Italia non deve essere lasciata da sola. Sono un essere umano anche se posso sembrare un ricco viziato e fortunato ho il diritto di dire queste cose”. ​

La risposta di Matteo Salvini

Dopo l'intervista di Bono arriva puntuale la risposta del Ministro degli Interni che ha scritto sulla sua pagina Facebook: "Il cantante Bono dice che gli italiani devono avere compassione. Il principio è giusto, ma ricordo che mentre stiamo parlando ci sono 5 milioni di italiani che vivono in condizioni di povertà, che non faranno vacanze, che non stanno scegliendo se andare a Riccione, in Salento, in Sardegna o a Cortina. Il mio dovere è pensare prima a loro, #primagliitaliani".

Gli U2 in Italia a ottobre

L'appuntamento, quindi, è per ottobre per un tour che in scaletta vedrà molte canzoni nuove: "Pensiamo di aver già celebrato Joshua tree nel tour precedente – ha detto il cantante rispondendo a una domanda – quindi adesso vorremmo celebrare la nostra nuova musica, questo nuovo album, molto personale per il gruppo e anche per me, visto che il mondo è impazzito.

[Aggiornamento: l'articolo è stato modificato con l'aggiunta della risposta del Ministro degli Interni Matteo Salvini]