Biagio Antonacci ha officiato l'unione civile di una coppia di amici pubblicando il video su Instagram e passando un po' di tempo a rispondere ai commenti dei fan che contestavano il riferimento a dio fatto dal cantante durante la cerimonia: "In nome della legge italiana io vi dichiaro uniti civilmente adesso baciatevi e che nessuno mai possa dividere quello che ha voluto dio" ha detto Biagio Antonacci che ha unito civilmente due amici in una cerimonia tenutasi al Comune di Bologna: "Oggi ho unito civilmente due miei cari amici, Davide e Mataro. A loro auguro tutto il mio bene!" ha scritto il cantante sulla sua pagina Instagram, dove ha postato il video.

Antonacci, come molti, ha officiato un'unione civile dovendosi confrontare, però, con alcuni dei fan che si sono sentiti toccati dalle sue parole e da quel "che nessuno mai possa dividere quello che ha voluto dio". Il cantante ha pazientemente risposto a tanti tra coloro che gli chiedevano spiegazioni cercando di spiegargli perché non avrebbe potuto fare quello che gli è concesso di fare per legge. Una grande pazienza per Antonacci che su Instagram ha risposto a chi lo contestava e anche a chi, invece, lo difendeva da quei commenti: "Evidenziare l'ignoranza aiuta a farla vedere" ha scritto il cantante a una fan che si diceva delusa e scioccata dai commenti negativi.

A una fan che gli scriveva che la sua citazione l'aveva stabilizzata e che "da cattolica non so se questa è la cosa giusta", Antonacci ha risposto "conosci la volontà di dio?" mentre a un altro commento che scriveva che "dio non ha voluto questo" (sic) ha risposto che evidentemente avevano un diverso dio a cui far riferimento ("il tuo dio non è il mio"), scherzando e rispondendo ironicamente anche a chi si era preso la briga di spiegargli che poteva essere scomunicato ("Wow… sono pronto a pagare, allora"). Insomma, un plauso al cantante, che si è preso del tempo anche a rispondere alle critiche, senza perdere la pazienza e mantenendo la calma. Questa sì che è stata un'impresa.