Biagio Antonacci in concerto (ph LaPresse)
in foto: Biagio Antonacci in concerto (ph LaPresse)

Biagio Antonacci torna con un nuovo album a due anni da "Dediche e manie" che si chiamerà "Chiaramente visibili dallo spazio". Il nuovo lavoro del cantante uscirà il prossimo 29 novembre e sarà il quindicesimo per l'artista che in questi anni si è imposto come uno dei nomi più importanti della musica leggera italiana. Reduce da un tour negli stadi che ha condiviso con l'amica Laura Pausini, Antonacci si getta a capofitto in questo nuovo album che sarà lanciato dal singolo “Ci siamo capiti male”, in radio e sulle piattaforme digitali dal 15 novembre. Per adesso è stata resa nota la copertina, che lo vede protagonista, chitarra alla mano, in un paesaggio di campagna: nessun primo piano per il cantante che ripercorre l'idea dell'album precedente dove era sempre presente, ma sempre con un edificio (in quel caso un condominio) a fare da sfondo.

Chi collabora in "Chiaramente visibili dallo spazio"

"Chiaramente visibili dallo spazio" è stato prodotto da Taketo Gohara, Placido Salamone e lo stesso Biagio Antonacci e si avvale della collaborazione di musicisti internazionali come il percussionista brasiliano Mauro Refosco (David Byrne, Red Hot Chili Peppers), che ha collaborato, ultimamente, anche con Mannarino e il bassista Spencer Zahn (già al lavoro, in passato con artisti del calibro di Charlie Haden e Kimbra), mentre a condire il tutto ci sarà anche una vera e propria orchestra, ovvero l’EdoDea Ensemble.

Il plauso di Laura Pausini

Il cantante, che ha subito ottenuto l'applauso dell'amica Pausini su Instagram, dove ha postato proprio la copertina di questo nuovo lavoro, ha voluto spiegarlo parlando di "un album nato dalla voglia di raccontarsi avvalendosi di un folto gruppo di musicisti e di collaboratori e nella cui produzione si è lasciato guidare dalla voglia di dare risalto ai colori, ai suoni e ai ritmi che meglio potevano vestire la sua musica".