24 Dicembre 2013
13:50

Auguri di Natale: ecco le canzoni per la perfetta colonna sonora

Scegliere la colonna sonora natalizia non è semplice: sono tantissime le canzoni classiche, quelle meno classiche e le loro rivisitazioni. Ne abbiamo scelta qualcuna per voi: non sempre le più conosciute, ma senza dubbio quelle che vale la pena conoscere.
A cura di Francesco Raiola
Foto via Flickr: http://www.flickr.com/photos/nostri–imago/
Foto via Flickr: http://www.flickr.com/photos/nostri–imago/

E voi quali canzoni mettereste come sottofondo a queste feste di Natale? Ci sono i classicissimi, certo, quelle che tutti quanti conosciamo, cantiamo e che fanno da colonna sonora ai film delle feste, ma ce ne sono altre più nascoste, ma altrettanto belle: ce ne sono di originali, altre sono cover e altre ancora sono quelle più dissacranti. Alcune ce le ha elencate Federico Guglielmi nella sua rubrica settimanale sulla musica underground "La Torre di Babele": una classifica alternativa per Natale, con l'apice raggiunto dagli Zen Circus. Ma sono tantissimi gli artisti che si sono cimentati con il classico brano di Natale e qui proviamo a elencare qualche pezzo non conosciutissimo (o in una versione alternativa) ma che vale la pena ascoltare.

La partenza è classica, ed è quello che divenne un instant classic, ovvero "All I Want For Christmas Is You", uscito nel 1994 ma rivisitato l'anno scorso dalla stessa carey assieme a Jimmy Fallon e i The Roots che si sono esibiti con strumenti giocattoli. Una versione imperdibile:

Qua, invece, ci sono gli Oasis che rifanno un pezzo natalizio della band inglese degli Slade

E Tom Waits? Dove lo mettiamo Tom Waits? Il cantautore americano ha scritto questo brano amaro e stupendo sotto forma di lettera di una prostituta a un certo Charlie. "Christmas Card from a Hooker in Minneapolis" è inclusa nel capolavoro di Waits "Blue Valentine"

Una delle band indie più importanti che ci hanno dato gli anni '90 sono i Magnetic Fields e “Everything Is One Big Christmas Tree” è ciò che Stephin Merritt ha da dire sul Natale

Ma ci sono anche gruppi italiani che si sono gettati nei classici natalizi. Forse conoscerete Colapesce, il cantautore siciliano che ha vinto la Targa Tenco nel 2012 grazie alì suo esordio solista "Un meraviglioso declino". Ma prima di imbarcarsi nell'avventura solitaria, Lorenzo Urciullo – vero nome del cantante – era negli Albanopower e fece una cover speciale di "Merry Christmas, Darling", cantata originariamente dai Carpenters

Forse nella melodia non sarà proprio natalizia, ecco!, ma questa "Don’t shoot me Santa" dei Killers è orecchiabile al punto giusto

Un altro dei classici natalizi è "Last Christmas" dei Wham. Dato che quella versione la conoscete tutti, eccone una cover fatta da Florence & The Machine

Anche il Duca, ha voluto cimentarsi con il classico dei classici, ovvero "Jingle Bells". Questa è la versione di Duke Ellington e la sua orchestra

Per non allontanarsi dalle sonorità jazz, ecco una delle più grandi voci della storia: Ella Fitzgerald con "Good Morning Blues"

E per chiudere (ma ce ne sarebbero tantissime altre), dal jazz si passa al punk dei Ramones. Imperdibili

(con la collaborazione di Gennaro Marco Duello)

"Baby Blue", la colonna sonora finale di Breaking Bad incrementa del 9000% gli streaming
"Baby Blue", la colonna sonora finale di Breaking Bad incrementa del 9000% gli streaming
"La Grande Bellezza", la colonna sonora del film premiato ai Golden Globe 2014
"La Grande Bellezza", la colonna sonora del film premiato ai Golden Globe 2014
Il Natale dei vip, ecco gli auguri social dedicati ai fan (FOTO)
Il Natale dei vip, ecco gli auguri social dedicati ai fan (FOTO)
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni