michael-jackson
in foto: Michael Jackson (Getty Images)

È uscito ieri "Scream", il nuovo album postumo di Michael Jackson, una raccolta in realtà, che qualche mese fa fu anticipata da ufficiosamente da alcuni manifesti che apparvero a Berlino e non solo e successivamente con un video teaser sulla pagina ufficiale del cantante. La raccolta contiene 13 brani che hanno segnato la carriera dell'artista pop più importante di sempre, da "Thriller" a "Ghost",  passando per "Dangerous" (a cui faceva riferimento anche il teaser, che alla fine dei pochi secondi mostrava i famosi occhi) fino alla title track, ovviamente.

Il terzo album postumo

L'album, che è il terzo dalla morte del cantante, dopo "Michael" del 2010 e la raccolta del 2014 intitolata "XSCAPE" comincia con "The Place Hotel" quella che è stata la prima canzone scritta, composta e arrangiata esclusivamente da Michael Jackson, all'epoca in cui si apprestava a conquistare il mondo musicale con i Jackson 5 e a proposito di famiglia, c'è da sottolineare come "Scream" sia proprio la canzone che il cantante incise nel 1995, contenuto nell'album"HIStory: Past, Present and Future – Book I" e cantato in duetto con la sorella Janet. Un pezzo ben noto al suo pubblico, ma anche al mercato discografico, visto che risulta come quello con uno dei video più costosi della storia. In più c'è anche una bonus track.

L'esperienza di realtà aumentata

"Michael Jackson Scream" è una collaborazione tra Epic/Legacy Recordings e coloro che gestiscono l'eredità del cantante "Blood on the Dance Floor X Dangerous", ovvero un remix di The White Panda e si potrà anche approfittare della realtà aumentata che ripercorre il tema horror dell'album e che sarà possibile esperire anche grazie all'accordo che gli eredi del cantante hanno chiuso con l'applicazione musicale Shazam.

Ascolta l'album "Scream"