366 CONDIVISIONI

Arrivano i Muse: al Rock in Roma uno dei concerti più attesi dell’anno

Sabato 18 luglio saliranno sul palco del Postpay Rock in Roma, la rassegna romana, una delle rock band più famose al mondo: i Muse. Quello della band di Matt Bellamy è uno dei concerti più attesi dell’anno.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
366 CONDIVISIONI
Immagine

Mancano due giorni all'arrivo in Italia di una delle band più amate al mondo. Parliamo dei Muse, che si esibiranno sabato sera sul palco del Postpay Rock in Roma, la rassegna di musica che si tiene all'Ippodromo delle Capannelle di Roma, spazio che è pronto ad accogliere le decine di migliaia di fan della band capitanata da Matt Bellamy, tornata quest'anno con un nuovo album e un nuovo tour. Quella romana sarà l'unica data che i Muse terranno in Italia, e la rende ancora più attesa per il pubblico che ha preso d'assalto i botteghini.

Il gruppo inglese, che in questi anni si è imposto come una delle band rock più importanti al mondo, torna in Italia dopo il successo ottenuto sempre a Roma, ma allo stadio Olimpico, nel 2012, quando scelsero quell'esibizione per trarre un vero e proprio film concerto, ‘Muse – Il concerto allo Stadio Olimpico di Roma' uscito nel 2013 e diretto da Matt Askem, che fu anche il primo ad essere interamente filmato in 4K Ultra High Definition.

I Muse porteranno a Roma la loro energia live e rock, grazie anche ai brani presenti nel loro ultimo lavoro ‘Drones', settimo in studio, uscito il 9 giugno e arrivato subito al secondo posto della classifica italiana degli album più venduti che il leader della band presentò con queste parole, spiegandone anche il perché del nome:

Questo album analizza il viaggio di un essere umano, dalla sua perdita di speranza e dal senso di abbandono, all’indottrinamento dal sistema affinché si diventi droni umani, fino alla defezione terminale da parte degli oppressori. Per me un ‘drone' è uno psicopatico metaforico che permette comportamenti psicopatici senza possibilità di appello. Il mondo è dominato da droni che utilizzano droni per trasformarci tutti in droni.

Il precedente tour raccolse circa 2 milioni di fan in tutto il mondo e non è un caso se sono stati premiati due volte ai “Brit Awards” come “Miglior Band Live”, vista l'attitudine che Matt Bellamy, Dominic Howard e Christopher Wolstenhome hanno quando salgono sul palco. È sicuramente uno dei live dell'anno e ad aprirlo sarà la giovane band inglese dei Nothing But Thieves, band formata da Conor Mason (voce), Joe Langridge-Brown (chitarra), James Price (batteria), Dom Craik (chitarra) e Philip Blake (basso), che esordirà con l'album di debutto a ottobre.

Il Rock in Roma, però, non si ferma e attende sul palco di Capannelle artisti come Subsonica, Litfiba, Caparezza, Lenny Kravitz, l'ultimo concerto del trio Fabi, Sulvestri e Gazzè, Tame Impala, Interpol e Linkin Park.

366 CONDIVISIONI
Il video di 'Dead Inside' segna il ritorno dei Muse
Il video di 'Dead Inside' segna il ritorno dei Muse
I Muse conquistano Roma: 35 mila persone a Capannelle per la band inglese
I Muse conquistano Roma: 35 mila persone a Capannelle per la band inglese
Rock in Roma 2015: il programma completo
Rock in Roma 2015: il programma completo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views