È stato pubblicato il video di Don’t Call Me Angel, la canzone che vede insieme il dream team composto da Ariana Grande, Miley Cyrus e Lana Del Rey e fa da colonna sonora del reboot del film Charlie's Angels. C'era grande attesa per questa canzone, per l'unione di tre delle più amate popstar americane, che portano se stesse in una canzone che ondeggia tra i tre stili, con una Miley Cyrus più rude – anche nella trasposizione video -, un'Ariana Grande – che è anche co-produttrice esecutiva della colonna sonora – più sensuale e morbida e una Lana Del Rey che chiude le parti soliste con una parte più sospirata.

Il significato di Don’t Call Me Angel

Niente ali bianche e stereotipi vari per le tre cantanti che, invece, vestono ali nere per il video diretto da Hannah Lux Davis: "Boy, don’t call me angel/You ain’t got me right. Don’t call me angel/You can’t pay the price ("Baby, non chiamarmi angelo, hai capito bene? Non chiamarmi angelo, potresti pagarne il prezzo") canta Ariana Grande mentre Miley Cyrus, che appare su un ring con un uomo legato al centro su una sedia, che spiega "I make my own money/And I write my own checks/So say my name with a little respect" ("Mi guadagno da me i miei soldi, scrivo da sola i miei assegni quindi quando mi nomini fallo con rispetto"), mentre Lana Del Rey cambia un po' la prospettiva "You can’t get me off your mind/I appreciate the way you want me, I ain’t gonna lie/I drop it low, I back it up/I know you wanna think you’re mine" ("Non mi riesci a levare dalla testa, apprezzo il modo in cui mi vuoi, non mentirò. Lo farò cadere, lo sosterrò So che vuoi pensare di essere mio").

Un inno al femminile per Charlie's Angel

La traccia è scritta a sei mani dalle tre artiste, mentre l’intera colonna sonora è co-prodotta da Ariana Grande, Savan Kotecha e Scooter Braun e sarà disponibile a partire dall'1 novembre, due settimane prima dall’uscita del film: "Era importante per me dare il via al franchise Charlie’s Angels con un potente inno femminile guidato da una grande voce – ma chi poteva immaginare che avremmo avuto tre delle più belle voci del panorama musicale attuale? È un sogno diventato realtà! Ciò che Ariana, Miley e Lana hanno prodotto ha superato di gran lunga anche le mie aspettative. La loro canzone è ricca di significato e ispirazione, ma soprattutto è anche tremendamente grintosa" ha detto la regista Elizabeth Banks.