Ariana Grande è tornata sui suoi social e in particolare su Instagram per parlare della sua depressione e lo ha fatto citando Jim Carrey e il concetto di Deep Rest (un gioco di parole con il termine inglese "Depressed") ovvero "profonda pace". Sui social la cantante ha scritto: "La depressione è il tuo corpo che ti dice: ‘Non voglio più essere questo personaggio.  Non voglio più recitare questo avatar che hai creato nel mondo. È troppo per me. Dovete pensare alla parola ‘depressed' come ‘deep rest'. Il vostro corpo ha bisogno di essere depresso, ha bisogno di pace profonda (deep rest) dal personaggio che state cercando di recitare" ha scritto riprendendo le parole dell'attore americano Jim Carrey. La cantante americana, una delle popstar più conosciute di questi ultimi anni e autrice, in sei mesi di due album, "Sweetener" ì, uscito nell'agosto del 2018 e "thank u, next" uscito, invece a febbraio, sta lottando da tempo contro la depressione.

Le parole dell'attore

E proprio l'attore ha voluto condividere le parole della cantante, ringraziandola per la citazione e postando le parole di quello che definisce un amico e un insegnante che gli ha spiegato il concetto di "deep rest": "Ho letto la tua citazione a me e alle mie parole sulla depressione (…) ammiro la tua apertura, ti auguro libertà e pace, mi sento onorata di avere una fan di così grande talento, buona Pasqua" ha scritto su Twitter. Una citazione che ha sorpreso la Grande, la quale ha voluto rispondere all'attore sempre su Twitter dicendosi, appunto, sorpresa per la risposta.

Ariana Grande e il post di Carrey

La cantante – che in precedenza aveva ammesso di essere una fan talmente grande di Carrey da aver usato, in passato, il nickname jimcarreyfan42 – ha condiviso il post dell'attore ringraziandolo per la sua gentilezza e definendolo fonte di ispirazione: "Non credo che tu possa capire quanto ti adori e cosa significhi per me. Grazie pèer aver speso un po' del tuo tempo per condividere con me questa cosa. Non vedo l'ora di tatuarmi questo tweet sulla fronte".