Andrea Bocelli (ph Nicholas Hunt/Getty Images)
in foto: Andrea Bocelli (ph Nicholas Hunt/Getty Images)

La notizia di Andrea Bocelli malato e guarito dal Coronavirus ha fatto in pochissimo tempo il giro del mondo. Il cantante aveva scritto ieri di essersi ammalato di Covid-19 assieme a tutta la famiglia, che aveva preferito tacere la cosa per non allarmare i fan, ma ha pensato che ormai a due mesi dalla guarigione era arrivato il momento di renderlo pubblico anche perché ha deciso di donare il sangue per lo studio della malattia. Dagli Usa all'Inghilterra, passando per la Francia, praticamente tutto il mondo ha riportato la notizia della malattia di uno dei nostri artisti più famosi al mondo.

La notizia della malattia e della guarigione

Il tenore ha spiegato con un doppio post sui suoi social – il primo in italiano e il secondo in inglese – cosa fosse successo, spiegando che "la pandemia che ha turbato il mondo ha coinvolto, seppure in modo lievissimo e pressoché asintomatico, anche la mia persona e alcuni membri della mia famiglia", spiegando il perché del silenzio fino ad ora: "Per non allarmare inutilmente i miei fan, per rispetto verso coloro che hanno contratto il virus con ben altre conseguenze, ed anche per tutelare la mia famiglia, non ho ritenuto opportuno divulgare la notizia".

Bocelli donatore di sangue per la ricerca sul Covid

Bocelli sottolinea come sia "perfettamente guarito già prima della fine di marzo, oggi nuove priorità m’impongono di rinunciare a quel riserbo che ho finora perseguito quale scelta di responsabilità" perché appunto ha risposto "presente alla possibilità di donare il sangue, per lo studio sulla cura del Covid. Un piccolo gesto – ma irrinunciabile – con cui faccio la mia piccola parte".

La notizia ha fatto il giro del mondo

Da Variety a Billboard passando per il Daily Mail, ma anche Le Monde, la notizia della malattia ha fatto il giro del mondo. Il cantante è stato uno dei protagonisti musicali di questi mesi di isolamento, partecipando ad alcune iniziative benefiche internazionali per raccogliere fondi per chi lotta contro il Covid-19, come avvenuto per "One World Together", concerto benefico capitanato da Lady Gaga, ma anche in un'esibizione nel Duomo di Milano completamente vuoto, che ha emozionato il mondo intero.