Annunciate le nuove certificazioni settimanali della FIMI. Come al solito, si tratta soprattutto di singoli, prevalentemente a causa delle modalità di assegnazione. A differenza degli album, infatti, per i quali contano solo le vendite e i download, per i singoli brani contano sia i download che gli stream totali.

Tra i dischi, l'unico riconoscimento è per "Scriverò il tuo nome" di Francesco Renga, che, a poco più di un anno dall'uscita, raggiunge il primo disco di platino (50.000 copie vendute), grazie anche alla nuova versione live, uscita qualche settimana fa, che contiene il singolo "Nuova luce". Intanto, il 5 maggio è partito dal Forum di Assago a Milano, “Scriverò il tuo nome Live nei Palasport”, che farà tappa a Napoli, Firenze, Torino e Bologna.

Per quanto riguarda i singoli, invece, "Occidentali's Karma" di Francesco Gabbani, spinta dalla partecipazione del cantante alle finali dell'Eurovision Song Contest 2017 a Kiev, raggiunge il quarto disco di platino. Secondo platino invece per "Il conforto", duetto tra Tiziano Ferro e Carmen Consoli, secondo estratto dall'album del cantautore di Latina "Il mestiere della vita", trainato probabilmente anche dall'uscita del terzo singolo "Lento/Veloce". Raggiungono il platino anche due brani più datati: "Mentre tutto scorre" dei Negramaro e "Siamo chi Siamo" di Ligabue, rispettivamente a 12 anni e 3 anni dall'uscita. Arrivano all'oro (25.000 download e streaming), "Dimenticare (Mai)" di Raige featuring Annalisa, del 2014, e "Frosinone" di Calcutta, estratto dall'album "Mainstream" del 2015.

Tra gli stranieri Harry Styles, ex membro degli One Direction, guadagna il disco d'oro con il suo primo singolo da solista "Sign of the Times", che ha anticipato l'uscita dell'album "Harry Styles", avvenuta lo scorso 12 maggio.