Chissà se nel 1994 Mariah Carey avrebbe pensato, veramente, in cuor suo, che una sua canzone potesse diventare uno dei classici natalizi. In mezzo a una tradizione lunga come quella delle canzoni di Natale, riuscire a intrufolarsi con un pezzo scritto 20 anni fa non era semplice. Sì, perché l'1 novembre "All I Want For Christmas Is You", ha festeggiato i 20 anni. Inclusa nell'album natalizio "Merry Christmas", che vendette circa 15 milioni di copie, la canzone era uno dei tre inediti dell'album (assieme a "Miss You Most (At Christmas Time)" e "Jesus Born on This Day"), ma è quello a cui il pubblico si è affezionato maggiormente, uno di quelli da cantare con tutta la famiglia assieme a Jingle Bells e White Christmas.

Col tempo, non contenta dell'enorme successo ottenuto, la Carey ha provato più volte ad aggiornarla (una volta anche in duetto con Justin Bieber), ma senza successo: "Non puoi reinventare la ruota quando hai già qualcosa che, secondo gli standard mondiali, è perfetta. Non voglio darmi pacche sulle spalle da solo, ma è ciò che dicono tutti: ‘Non vogliamo una versione nuova; non vogliamo una versione aggiornata, vogliamo semplicemente quella" ha dichiarato il produttore Walter Afanasieff che scrisse il pezzo e l'album assieme alla cantante americana. Lo scorso anno divenne virale la versione suonata con gli strumenti giocattolo assieme a Jimmy Fallon e i The Roots.

Un testo semplice che spiega come non importano tutti i regali del mondo, l'unica cosa che la cantante vuole è poter stare con il proprio fidanzato a Natale. Per Sasha Frere-Jones, critico musicale del New Yorker è "una delle poche aggiunte ai canoni natalizi che valga veramente la pena" e come spiega lo stesso Afanasieff a Billboard, entrare in quel canone non è semplice: "Sono state scritte migliaia di canzoni di Natale originali negli ultimi 20 anni. Tutti hanno cercato di fare una canzone natalizia, ma per qualche motivo ‘All I Want For Christmas Is You' è diventata quella canzone. È una cosa a cui uno non penserebbe mai e, onestamente, non puoi spiegare e siamo contenti, perché è stata l'ultima canzone di successo a entrare nel canone natalizio, dopodiché la porta è stata chiusa".

Mentre oggi l'album natalizio è un classico che a dicembre inonda il mercato e lo rivitalizza un po', 20 anni fa non era una cosa ovvia: "Non era una scienza, non c'erano molti artisti che uscivano con un album di Natale" e divenne famosa nonostante non fosse zeppa di "quei classici elementi [che caratterizzavano i vecchi successi]". A parte "Love Actually" a nessuno è stato dato il permesso di ricantare questo brano in un film e il perché, per il produttore, resta un piccolo mistero: "Immagina se Mariah avesse detto sì alle centinaia di migliaia di richieste di altri film. Non ho dubbi che la canzone sarebbe stata 20 volte più popolare", ma il motivo per cui fu dato l'assenso è probabilmente perché era il momento adatto e la cantante si rese conto che quel film avrebbe potuto essere veramente un classico natalizia – proprio come la sua canzone -, cosa che, effettivamente, è successa.