5 Luglio 2013
10:22

Al “Collisioni” unica data estiva della Nannini, la strada folk al rock italiano

Gianna Nannini, una delle più grandi artiste italiane, spiega, ion occasione della sua unica data estiva al festival Collisioni, come è arrivata a essere un’icona rock, sottolineando l’importanza che ha avuto il folk per lei e la musica italiana in generale.
A cura di Francesco Raiola

Torna solo per il festival "Collisioni" (Festival di letteratura e musica in collina") Gianna Nannini che quest'estate si prende una piccola pausa. Intervistata da La Stampa, la rocker italiana spiega proprio che nonostante il mondo scopra sempre più l'elettronica, il rock non potrà mai essere sostituito perché "l’elettronica aiuta, ci vuole, è necessaria quando fai un disco, ma funziona quando sei solo. Su un palco ci vuole una band e nessuna macchina potrà mai sostituirla". Ovviamente l'elettronica è una componente fondamentale anche per una rocker come lei che spiega come alla fine l'idea di "band" vada oltre quello che è il pensiero comune: "Le band esistono solo dopo dieci anni: prima si è persone che suonano insieme, ma una band è qualcosa di più".

Il rock, certo, un genere che lei esplora da anni con enormi soddisfazioni ma che non è, dice, nelle corde degli italiani, nei loro gusti, perché la nostra non è che una imitazione del rock, ma in fondo "siamo folk, ed è questo il potenziale culturale che dobbiamo valorizzare, è questa la mia lotta" e forse è il motivo per cui il festival rock da noi non funziona, perché è una formula che non ci appartiene. E se lo dice una che ha condiviso il palco con Police, Tina Turner, U2, possiamo crederle.

Nell'intervista spiega, poi, come è arrivata a utilizzare come fa la voce, di quando dopo la precoce decisione di voler cantare incontrò il produttore della Pfm che le consigliò di ascoltare Janis Joplin, cosa che fece: "Trovai una voce che strabordava di armonici e che naturalmente mi conquistò", ma non copiò la grande artista americana, piuttosto cercò di apprenderne la lezione cercando la sua strada per il rock che trovò applicando la sua "cultura folk alla cultura mitteleuropea".

La Nannini si esibirà domani, mentre stasera toccherà a Jamiroquai aprire musicalmente il festival, mentre martedì 9 sarà la volta di Elton John.

Il Muro del Canto: folk-rock alla romana
Il Muro del Canto: folk-rock alla romana
Morgan:
Morgan: "Sono l’unica rockstar italiana, ho vissuto due vite ma non ho realizzato ancora nulla"
Addio a Claudio Rocchi, testimone entusiasta del rock psichedelico italiano
Addio a Claudio Rocchi, testimone entusiasta del rock psichedelico italiano
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni