Sono ufficialmente iniziate le prove del "Modena Park", il concerto evento che l'1 luglio 2017 vedrà Vasco Rossi festeggiare i suoi 40 anni di "fronte del palco", al Parco Enzo Ferrari di Modena. Lo ha comunicato l'ufficio stampa del rocker di Zocca, che ha diffuso anche alcuni dettagli sui lavori per l'allestimento del live. Un palco di 150 metri, 15000 metri quadrati di schermi, 5500 addetti alla sicurezza e 46.000 posti auto; sono solo alcune delle cifre di questo show da record, che di sicuro un primato lo detiene già: quello mondiale di data unica col maggior numero di paganti, ben 220.000.

Le prove della band, invece, si stanno svolgendo dal 29 maggio, ma non a Modena. Vasco, infatti, si trova insieme alla sua squadra alla discoteca "Cromie" di Castellaneta, in provincia di Taranto, che ha già ospitato le prove dei suoi ultimi tour. Il cantante ha anche diffuso un filmato su Facebook (un "klippino" direbbe lui), nel quale mostra i suoi musicisti. Insieme a lui, sotto la supervisione di Guido Elmi, ci sono Claudio Golinelli al basso, Vince Pastano e Stef Burns alle chitarre, Matt Laug alla batteria, Alberto Rocchetti alle tastiere, Andrea Innesto al sax e ai cori, Frank Nemola alla tromba, alle tastiere e al computer e Clara Moroni ai cori.

La scaletta è ancora top secret, ma il Komandante ha annunciato che ripercorrerà la sua intera carriera, con circa 40 canzoni, per oltre 3 ore di concerto. Sul palco con lui ci saranno anche alcuni ospiti, amici e colleghi con cui, nel corso degli anni, ha collaborato, come nel caso di Gaetano Curreri, cantante degli Stadio e autore di tantissimi suoi successi, e del chitarrista Maurizio Solieri, musicista e compositore presente in quasi tutti gli album del Blasco.

Per tutti coloro che non potranno essere a Modena, sarà possibile seguire l'evento direttamente dalla propria città. Come ha annunciato il cantante su Facebook qualche giorno fa, infatti, il concerto verrà trasmesso in diretta in 140 cinema sparsi in tutta Italia.

Il trionfo dei vinili del Blasco nella classifica FIMI.

Sarà per l'imminenza del "Modena Park", o in generale per i suoi 40 anni di carriera, ma nell'ultima settimana le vendite dei vinili hanno fatto conquistare a Vasco Rossi la vetta della classifica della FIMI, occupando quasi tutta la top ten. Al primo posto troviamo "Buoni o cattivi" (2004), seguito a ruota da "Nessun pericolo… per te" (1996). Al quarto posto, invece, c'è "Gli spari sopra" (1993), al quinto "Canzoni per me" (1998) e al sesto "Stupido Hotel" (2001). In top ten anche il più recente "Il mondo che vorrei" (2008) e "Liberi Liberi" (1989).