221 CONDIVISIONI
backstair / Lobby Nera: inchiesta sulla destra neofascista
8 Ottobre 2021
18:18

Inchiesta Fanpage, Valcepina diffida Fedez per le storie Instagram sull’elicottero col ca**o

La consigliera comunale al Comune di Milano, Chiara Volcepina di Fratelli d’Italia ha diffidato Fedez per i video in cui il rapper riprendeva l’inchiesta di Fanpage Lobby Nera di cui era protagonista. Gli avvocati hanno chiesto al rapper di cancellare delle storie che già non esistono più: “lei ha fatto il saluto romano in compagnia di persone dichiaratamente fasciste”.
A cura di Francesco Raiola
221 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Immagine Lobby Nera: inchiesta sulla destra neofascista

La consigliera comunale al Comune di Milano, Chiara Volcepina di Fratelli d'Italia ha diffidato Fedez per i video in cui il rapper riprendeva l'inchiesta di Fanpage Lobby Nera di cui era protagonista e per cui è stata aperta un'inchiesta dalla Procura di Milano. Gli avvocati hanno chiesto al rapper di cancellare delle storie che già non esistono più e Fedez ha colto l'occasione per ribadire quello che aveva già espresso in precedenza: "Mi ha diffidato la candidata Valcepina, quella che è stata ripresa inequivocabilmente a fare il saluto romano assieme a un signore dichiaratamente fascista e diceva anche mettiamo una bomba sui barconi per far fuori i migranti chiamandola ‘politica green'" ha detto il cantante su Instagram, leggendo le carte.

Dopo aver scherzato spiegando che le storie su Instagram si cancellano automaticamente dopo 24 ore, Fedez ha letto un passaggio della diffida in cui si fa riferimento a una cosa ironica che aveva detto nel video di qualche giorno fa: "Questa pure è bella (legge dal doc): ‘Peculiare la sua autoproclamazione quale portatore di una morale esclusivamente sua che tra l'altro vedrebbe adeguato il voto in favore di un candidato che fa l'elicottero col cazzo o col pisello e che è capace di spegnere le candeline di una torta elettorale con le scoregge'. Beh? E allora? Non posso esprimere le mie preferenze di voto con questi criteri?".

Fedez, quindi, è tornato più serio – ma neanche troppo – rispondendole direttamente in video ("così non sprechiamo carta"): "Partiamo anche dal presupposto che l'inchiesta di Fanpage non sia attendibile, facciamo finta, però è inequivocabile quello che lei ha fatto in video. Io non credo che le abbiano montato un green screen e le abbiano messo un braccio teso col post produttore degli Avenger. No, lei ha fatto il saluto romano in compagnia di persone dichiaratamente fasciste, ha fatto anche della goliardia nostalgica e perché si offende se uno le dice che è una fascista? Dovrebbe essere orgogliosa! Basta con questi fascisti che si offendono di essere fascisti, siate fascisti fieri ed orgogliosi di esserlo, nono potete alzare il braccio e nascondere la mano, signora Valcepina, testa alta".

Alla fine del video, il rapper ha anche voluto dare qualche consiglio alla consigliera sulle modalità per non farsi dare della fascista da qualcuno: "Se il fatto che le persone la possono additare come fascista la offende in maniera tremenda, secondo me c'è una soluzione le basta non fare più il saluto romano e secondo me se smette anche di frequentare i fascisti potrebbe essere una soluzione, che dice? Piccola consulenza dallo spin doctor Fedez". Giovedì 7, intanto, Fanpage.it ha pubblicato la seconda puntata dell'inchiesta, in contemporanea con la trasmissione di La7 Piazza Pulita.

 
221 CONDIVISIONI
Invia la tua segnalazione
al team Backstair
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni