In uno sfogo pubblicato su Twitter, Talinda Bennington si è scagliata contro TMZ. In queste ore, il tabloid ha diffuso i presunti dettagli della morte di Avicii, all'anagrafe Tim Bergling. La vedova di Chester Bennington – cantante dei Linkin Park – ha invitato tutti a non cliccare su quell'articolo per rispetto nei confronti del dj e del dolore della sua famiglia. Lo stesso appello è stato fatto dalla moglie di Mike Shinoda.

La protesta di Talinda Ann Bentley

Talinda Ann Bentley ha sposato Chester Bennington nel 2005. Quando si sono conosciuti, il cantante aveva già tre figli: Jaime, Isaiah e Draven Sebastian. Dalla relazione tra Talinda e Chester ne sono nati altri tre: Tyler Lee e le gemelle Lila e Lily. Il 20 luglio, dopo aver lottato per 13 anni contro la depressione, il cantante dei Linkin Park si è tolto la vita. Da allora, la moglie si è impegnata in numerose attività che agevolano la conoscenza delle malattie mentali e invitano chi ne soffre a non viverle come un tabù, ma a trovare il coraggio di chiedere aiuto. In queste ore, Talinda Bennington si è indignata per l'articolo pubblicato da TMZ che diffonde i presunti dettagli della morte di Avicii. Così, ha rivolto un appello a coloro che la seguono sui social: "Per favore, per favore, non cliccate sull'articolo di TMZ o su altri articoli che riportano i dettagli privati della morte di Avicii. Questo è il modo in cui noi possiamo fermarli".

Lo sfogo di Anna Shinoda

Alle parole di Talinda hanno fatto eco quelle di Anna Shinoda, moglie del cantante dei Linkin Park Mike Shinoda. Anche lei ha invitato coloro che intendono rispettare la memoria di Avicii e il dolore di chi lo ha amato, a non cliccare su articoli contenenti dettagli che la famiglia non aveva intenzione di diffondere:

"Se volete essere rispettosi nei confronti della persona che è morta, della sua famiglia e dei suoi amici, fermate la vostra curiosità. Il vostro click su quella pagina rappresenta il vostro voto. Il vostro click dice loro che volete più articoli come questi. Il vostro click li paga per violare la privacy e il lutto".

TMZ ha rivelato i dettagli della morte di Chester Bennington e di Avicii

Dopo aver annunciato la morte di Avicii, avvenuta lo scorso 20 aprile, la famiglia del dj ha diffuso solo un breve comunicato con il quale lascia intendere che si sia trattato di un suicidio. L'artista era descritto come "un'anima fragile" che stava faticando a trovare le risposte alle sue domande esistenziali. Un giovane stanco della "macchina del business" in cui era intrappolato e che aveva bisogno di trovare la pace. È stato TMZ a scendere nei dettagli parlando di presunte ferite che Avicii si sarebbe autoinferto. Allo stesso modo, il 20 luglio 2017, il tabloid ha diffuso la notizia della morte di Chester Bennington facendo sapere che il cantante si era impiccato.