“Salvini ti auguro il peggio. Se muori facciamo una festa”. Il rapper Gemitaiz attacca il vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini, continuando una polemica che va avanti da giorni circa la scelta di non far approdare la nave Aquarius con a bordo 629 migranti in un porto italiano. Il rapper romano ha pubblicato l'invettiva in una storia su Instagram accompagnado all'icona della mietitrice e di due playmate. Matteo Salvini, neo ministro dell'Interno, ha ripreso lo screen via twitter e Facebook scrivendo: "Parola del rapper Gemitaiz, ma chi è ‘sto fenomeno? Che problemi ha, secondo voi???”.

Le parole di Gemitaiz su Facebook

Gemitaiz su Facebook ha argomentato la questione: "Distinguetevi dall'ignoranza". Ha attaccato duramente la scelta di chiudere i porti tacciandola come "disuamana" e "imbarazzante", spiegando di parlare non per interesse alla politica ma per una questione di buonsenso.

Una persona che decide di prendere una decisione del genere, è una persona ignorante, disinformata e senza coscienza universale, così come i suoi sostenitori. Non riuscirete a nascondere dietro scelte politiche una cosa becera e sbagliata come il razzismo, questo velo che avete steso non vi copre affatto, vi vediamo benissimo.

Chi è Gemitaiz

Primo in classifica a inizio maggio, Gemitaiz è una delle penne più affilate del rap nostrano. Con l'album "Davide" sta letteralmente rubando la scena degli ascolti fisici e digitali del momento. "Un fenomeno", restando con le parole di Matteo Salvini, che però questa volta è finito sotto i riflettori e il fuoco incrociato della polemica mediatica. Classe 1988, Gemitaiz è Davide De Luca. Ha cominciato nel 2003 edr ha pubblicato, in collaborazione con Canesecco, i suoi primi mixtape tra il 2006 e il 2009 conquistando tutta la scena rap underground di Roma. Il suo album di debutto, "L'unico compromesso" (2013), raggiunge il terzo posto nella classifica dei dischi più venduti in Italia. Il 29 gennaio 2014 viene arrestato con l'accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti. Fermato per strada, viene trovato in possesso di ketamina e marijuana. Secondo le ricostruzioni dell'epoca, Gemitaiz sarebbe stato poi accompagnato nella sua abitazione, dove nella perquisizione gli è stato trovato anche un bilancino di precisione ed altri strumenti tali da far supporre un'attività di spaccio. Agli arresti domiciliari, Gemitaiz patteggia una condanna ad un anno e dieci mesi di reclusione con pena sospesa.

La musica contro Salvini, il post di Rossana Casale

Soltanto pochi giorni, una ulteriore polemica ha invischiato Rossana Casale, che auspicava che i figli di Matteo Salvini salissero a bordo dell'Aquarius. Anche in quel caso, il Ministro degli Interni replica per le rime: "Pensi a cantare e lasci stare i miei figli, e si vergogni".