È uscito oggi, nei cinema, “Fratelli Unici”, il nuovo film di Alessio Maria Federici che vede come protagonisti Raoul Bova e Luca Argentero – affiancati da Carolina Crescentini e Miriam Leone – nei panni di due fratelli che non si amano (da qui il titolo), ma si ritrovano a dover convivere assieme quando uno dei due perde la memoria e l'altro, l'eterno ragazzino, si ritrova a doversene prendere cura e crescere di colpo. Questa convivenza forzata, ovviamente, crea una serie di situazioni tragicomiche che alla fine porteranno il protagonista a capire che nonostante tutto non si può dimenticare chi si è amato veramente.

Oltre ai protagonisti in carne ossa di questa commedia c'è un'altra protagonista che appare con la sua voce: Malika Ayane. Anzi, per la precisione c'è, sì, la Ayane, ma è accompagnata anche dagli STAG, la band romana capitanata da Marco Guazzone, i quali interpretano il tema portante della colonna sonora del film con la canzone “Cosa c'è” (presente, tra l'altro, anche nella versione in inglese “What Is Wrong”). Entrambe le versioni appaiono, a spezzoni, durante tutto il film e integralmente nei titoli di coda della pellicola. Il pezzo è stato scritto a sei mani dalla Ayane, da Guazzone e da Paolo Buonvino che ha composto le musiche del brano e di tutta la colonna sonora del film.

Una bella prova per una delle voci più belle e singolari del panorama italiano che dopo il “Ricreazione Tour”, il live seguito alla pubblicazioni di "Ricreazione", terzo album della cantante e la conduzione su Rai Radio 2 del programma “Sold Out – incidenti di percorso” sta lavorando su un album di inediti a due anni di distanza dall'ultimo, uscito nel settembre del 2012. Malika Ayane, inoltre, è stata nominata Ambasciatrice per l’Italia di OXFAM, "una confederazione di 17 organizzazioni non governative che lavorano con 3.000 partner in più di 100 paesi per trovare la soluzione definitiva alla povertà e all'ingiustizia"