Mentre il papà Vasco tiene a battesimo il nuovo esordio di Irene Grandi che assieme ai fratelli Marco e Saverio (fondatori del progetto Pastis) pubblicherà il 21 settembre l'album "Lungoviaggio" da cui è estratto il singolo d'esordio omonimo che vede proprio il rocker di Zocca come protagonista, anche suo figlio ha annunciato novità in campo musicale. Davide Rossi, infatti, che in questi giorni è sulla bocca degli appassionati di tv e reality per la sua possibile partecipazione come tentatore alla nuova edizione, quella Vip, di Temptation Island, programma che partirà i prossimo 18 ottobre e condotto da Simona Ventura, ha annunciato l'uscita del suo nuovo singolo, il primo per lui, che in passato ha vestito i panni dell'attore e del dj.

L'esordio da cantante

Un primo singolo che si intitola "A morire ci penso domani", scritto da Lorenzo Mastropietro, che anticipa anche l'uscita del suo primo album e che è descritto come una ballad che lo stesso Rossi spiega così: "‘A morire ci penso domani' è un brano che descrive la mia vita: una metafora che esprime l'amore tra luce e oscurità tra il bene e il male…Il conflitto eterno che vive dentro ognuno di noi… Il mio biglietto da visita…". Insomma, un esordio per il Rossi piccolo che ha deciso di intraprendere la strada del papà, benché non sia un vero e proprio esordiente, dal momento che, ad esempio, da qualche anno è anche un autore, carriera cominciata nel lontano 2004 e che ha visto la firma ad alcuni pezzi di Valerio Scanu, scrivendo in collaborazione con Federico Paciotti con cui ha creato il singolo di platino "Parole di cristallo" e assieme a Paciotti e Lorenzo Mastropietro ha lavorato, come autore a tre brani dell'album di Scanu "Finalmente piove".

Un passato tra tv e dj

In passato Rossi ha fatto da comparsa nel film di Paolo Virzì "Caterina va in città", per apparire anche nelle serie "Lo zio d'America 2" di Rossella Izzo serie televisiva di successo con Cristian De Sica, "Provaci ancora prof 2" di Rossella Izzo, "Scusa ma ti chiamo amore" di Federico Moccia, mentre come dj esordisce al "Fabbrica" di Pescara nel 2006 fino ad arrivare ad aprire per la prima volta come dj i concerti di Vasco Rossi con il quale continuerà a collaborare alle aperture dei concerti.