È un ospite musicale molto particolare quello che calca il palco dell'Ariston nella terza puntata del Festival di Sanremo 2017. Tra i nomi previsti per il 9 febbraio c'è infatti il Piccolo Coro "Mariele Ventre" dell'Antoniano, che avrà il compito di aprire la serata. Per celebrare il 60esimo anniversario dello Zecchino d'Oro (non a caso, definito "Il Sanremo dei piccoli"), i 60 piccoli coristi dello storico ensemble bolognese che hanno proposto un medley dei più famosi brani tratti dal proprio repertorio ("Il valzer del moscerino", "Gatto nero", "Il coccodrillo come fa", "Popoff", "44 gatti", "Le tagliatelle di Nonna Pina").

La storia del Piccolo Coro "Mariele Ventre" dell'Antoniano 

Il coro è nato ufficialmente nel 1963 proprio allo scopo di accompagnare i piccoli solisti dello Zecchino d'Oro, di cui nel 2016 si è tenuta la 59esima edizione (la numero 60 si svolgerà a novembre 2017). Nei suoi 54 anni di vita, il coro ha inciso oltre mille brani, ha cantato in giro per il mondo e ha partecipato a diverse trasmissioni televisive. Inoltre, si è esibito davanti a ben tre pontefici (papa Paolo VI, papa Giovanni Paolo e papa Francesco) oltre che al Presidente della Repubblica Giovanni Leone nel 1972. Nel 2003 è stato nominato Ambasciatore Unicef e ha spesso realizzato concerti di beneficenza. Diversi cori di voci bianche sono nati ispirandosi al Piccolo Coro, tanto da essere riuniti sotto il nome di Galassia dell'Antoniano.

Le storiche canzoni e le direttrici, da Mariele Ventre a Sabrina Simoni.

Da sempre conosciuto come "Piccolo Coro dell'Antoniano", è stato fondato e diretto per oltre 30 anni da Mariele Ventre. La storica pianista e maestra di canto ha ricevuto nel 1979 un Telegatto dal settimanale TV Sorrisi e Canzoni per aver reso il Piccolo Coro una realtà mondiale ed è purtroppo scomparsa a soli 56 anni a causa di un tumore, il 16 dicembre 1995. Da allora, il coro è diretto da Sabrina Simoni e ha modificato parzialmente il nome, con la scelta di intitolarlo proprio alla Ventre.

Nonostante la sua lunghissima storia, il Piccolo Coro non sembra passare di moda. Lo conferma il fatto che le sue canzoni sono tra le più ascoltate su YouTube, dove raccolgono ancora migliaia di like brani come "Il coccodrillo come fa?","Volevo un gatto nero" e "Il caffè della Peppina". Come dimenticare poi l'esordio di Cristina D'Avena a 3 anni e mezzo con "Il valzer del moscerino", proprio allo Zecchino D'Oro.