in foto: Laura Pausini durante la premiazione dei Global Gift Award

Manca ancora qualche giorno per scoprire se Laura Pausini vincerà l'ennesimo Latin Grammy nella serata che si terrà il 17 novembre prossimo a Las Vegas e che la vede concorrere come "Record of the year" con il suo "Lado Derecho Del Corazón", versione spagnola di "Lato destro del cuore", incluso in "Simili", ultimo album di inediti della cantante che qualche giorno fa, però, ha pubblicato "Laura Xmas", ovvero il suo primo omaggio al Natale, in cui ha raccolto le sue versioni swingate di alcuni classici del periodo.

La premiazione ai “Global Gift Gala”.

In attesa dei Grammy, però, in occasione del “Global Gift Gala” che si è tenuto lo scorso 12 novembre a Città del Messico, la cantante ha ricevuto il “Global Gift Award”, "a testimonianza del suo continuo impegno nel campo della beneficienza e a supporto di campagne umanitarie", in una serata presentata da Eva Longoria e Ricky Martin – con cui ha condiviso l'esperienza della prima stagione de La Banda, il talent con cui si cerca la nuova pop band latina da lanciare sul mercato internazionale, come pensato da Simon Cowell, alle spalle di X factor e un gruppo come i One Direction. Proprio i due conduttori sono da anni impegnati con le loro fondazioni al fianco della “Global Gift Foundation USA”, organizzatrice dell’evento, con progetti di solidarietà dedicati ai meno fortunati, così come la Pausini che da anni dà vita a progetti di solidarietà che vanno dalle gare di solidarietà per le popolazioni colpite dal terremoto, al Pavarotti & Friends, passando per l'Unicef, per cui scrisse "Il mondo che vorrei".

In classifica con Laura Xmas.

Oggi la cantante è impegnata nella promozione del suo album natalizio che ha esordito la settimana scorsa al primo posto della classifica FIMI, lanciata dal singolo "Santa Claus is Coming to Town" che ha lanciato questo lavoro che, come ha spiegato nei giorni scorsi, è un sogno che teneva nel cassetto da anni.