in foto: Getty Images

In un'industria che oramai ha nello streaming il suo elemento più importante per quanto riguarda la prospettiva economica del mercato, il vinile ha avuto in questi ultimi anni un suo spazio mediatico non indifferente. Il segmento, infatti, è l'unico, assieme allo streaming, appunto, in costante crescita, e ogni anno fa segnare crescite molto alte, sebbene la realtà, guardando i grandi numeri è che l'influenza del settore è ancora marginale, stabilendosi attorno al 3/4% del mercato. Insomma, da una parte è un piccolo microcosmo in espansione fatto di collezionisti e persone che amano ascoltare la musica in un certo modo, e che si vanta anche di avere un giorno dedicato, dall'altra è ancora una nicchia che non ha enorme impatto sui grandi numeri del mercato mondiale.

Ad ogni modo, l'incremento è alto e il ritorno del vinile è un dato di fatto, così anche la Fimi ha voluto celebrare questo ritorno lungo annunciando che una classifica ad hoc ‘si aggiunge ufficialmente alla Top Of The Music by FIMI / GfK Italia da gennaio 2016′

Sebbene si parli di una quota ancora molto piccola che a novembre 2015 si attestava intorno al 4% del mercato discografico italiano (+74% rispetto all'anno precedente) , si tratta di un segmento che ha riscosso negli ultimi anni un'attenzione crescente e ha registrato un aumento progressivo e costante. La classifica dedicata ai vinili, esordisce quindi con la prima settimana del 2016, ma si accompagna alla chart annuale del 2015 che, come di consueto, riporta i titoli dei maggiori successi annuali.

Fonte: Fimiin foto: Fonte: Fimi

Pink Floyd e Led Zeppelin nel 2015.

Oggi la Federazione della musica ha quindi reso note le classifiche annuali e la prima disponibile per il 2016, con la prima che vede una top 10 composta in prevalenza da grandi classici della musica mondiale, lasciando a quella settimanale le novità. E così nel 2015 sono Pink Floyd e Led Zeppelin a farla da padrona e rispecchiando anche qual è la fetta di pubblico che li acquista: è vero che al secondo posto c'è ‘Lorenzo 2015 Cc', ma è un'eccezione in una normalità che vede in testa ‘Rattle That Lock' di David Gilmour, con i Pink Floyd che piazzano 5 album tra i primi 10 e i Led Zeppelin con 3.

Mengoni primo nel 2016.

In quella settimanale, invece, al primo posto c'è Marco Mengoni con ‘Le cose che non ho', seguito da '25' di Adele e ‘Endkadenz VOL.2' dei Verdena, a cui seguono alcuni album vecchi, da ‘Buon Compleanno Elvis' di Ligabue a ‘Così Com'è' degli Articolo 31 e ‘Back to Black' di Amy Winehouse.

Classifica Annuale Vinili 2015

TITOLO VINILE – ARTISTA

1) Rattle That Lock – David Gilmour

2) Lorenzo 2015 CC. – Jovanotti

3) The Dark Side Of The Moon – Pink Floyd

4) Led Zeppelin IV – Led Zeppelin

5) The Wall – Pink Floyd

6) Led Zeppelin III – Led Zeppelin

7) Wish You Were Here – Pink Floyd

8) The Endless River – Pink Floyd

9) The Division Bell – Pink Floyd

10) Led Zeppelin – Led Zeppelin

Classifica week 1 – 2016

TITOLO VINILE – ARTISTA

1) Le Cose Che Non Ho – Marco Mengoni

2) 25 – Adele

3) Endkadenz VOL.2 – Verdena

4) A Head Full of Dreams – Coldplay

5) Random Access Memories – Daft Punk

6) Buon Compleanno Elvis – Ligabue

7) Rattle That Lock – David Gilmour

8) Così Com'è – Articolo 31

9) The Wall – Pink Floyd

10) Back to Black – Amy Winehouse