3 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

I Nomadi contro Povia

I Nomadi contestano la scelta di Povia di presentare a Sanremo un brano sulla vicenda di Eluana Englaro, ritenendola una mossa opportunistica più che artistica.
A cura di Valentina Scionti
3 CONDIVISIONI

Come era normale, la canzone che Povia presenterà a Sanremo il prossimo febbraio sta già suscitando le prime reazioni anche tra i suoi colleghi.

Fra questi, i Nomadi, in particolare nella persona di Beppe Carletti storico portavoce del gruppo, si sono espressi in modo sfavorevole nei confronti del brano La Verità (Eluana), per dei motivi che non potrebbero essere più ovvi.

Stando a Carletti, infatti, presentare un brano del genere in questo momento e in questa circostanza può suscitare il sospetto che sia stato scritto per puro opportunismo, un voler cavalcare l'onda del dolore e delle emozioni che ancora circondano tutta questa triste vicenda, al solo scopo di far parlare di sè e magari strappare l'ennesima patetica vittoria al Festival.

Oramai Povia d'altronde ci ha abituati: mancando di ogni altra dote musicale ha capito che per continuare in questo mondo deve andare avanti di Sanremo in Sanremo trovando un tema controverso ogni anno in cui riversare la sua infallibilità ex-cathedra di papaboy cresciuto. Al pubblico sembra piacere tutto ciò dal momento che ormai tra bambini sconvolti e gay miracolati sembra imbroccare una vittoria dopo l'altra.

Eppure i Nomadi, che di critica sociale e di canzoni d'autore se ne intendono davvero, sanno che non è questo il modo di fare. Carletti stesso ha ammesso che se proprio i Nomadi avessero deciso di scrivere una canzone su Eluana, innanzitutto avrebbero lasciato trascorrere un po' di tempo, lasciando sedimentare la vicenda e facendo sì che non facesse più così male negli animi, e soprattutto non avrebbero utilizzato dei riferimenti così espliciti e diretti, rendendola piuttosto una storia di tutti e non un caso isolato.

Ma si sa, Povia a Sanremo non va per cantare o per mostrare tatto e professionalità, due qualità di cui è completamente sprovvisto; Povia ci va perchè è l'unico momento in cui può farci ricordare della sua esistenza musicale. E così ora non resta che attendere che anche quest'anno ci propini il suo predicozzo in musica, e perchè no, ci vinca anche il Festival.

I Nomadi

Valentina

3 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views