Il cinema, la letteratura, la natura: Jovanotti non è solo musica o, meglio, è anche musica, ma negli anni ha abituato i suoi fan alla crossmedialità e all'intersezione di interessi che, con la Jova Tv, hanno trovato una valvola di sfogo ancora maggiore. Le recensioni di libri, ad esempio, ma anche il cinema e la letteratura che fanno da ispirazione per i suoi video, fino alla Natura che lo ha accompagnato in questi anni, nella musica, certo, ma anche nella vita con escursioni in solitario e non solo. Nei giorni scorsi, il cantante ha annunciato l'uscita, sulla sua piattaforma tv, di "Vado a farmi un giro", una film di quasi un'ora messo insieme da Michele Maikid Lugaresi che ha lavorato sulle immagini dello stesso Jovanotti.

Dal 7 aprile sarà possibile vedere per intero questo "racconto di un viaggio agli antipodi da solo con bici e bagagli" di cui il cantante di Cortona ha dato qualche numero: "20 giorni a pedali, 3000 km, 12000 metri di dislivello, 35 kili tra bici e borse, gopro accesa in alcuni momenti" ha scritto sulla sua pagina Facebook per svelare un po' di quello che si vedrà, a parte il trailer, del viaggio fatto in solitaria in Nuova Zelanda. Immagini nate non per essere montate in un film, ma che adesso "è una cosa diversa da tutto quello che vi potete aspettare"

Tornato a casa ho consegnato tutte le sd card con 40 ore di immagini Michele Maikid Lugaresi e ho registrato un po’ di musica, sempre in solitaria, con una chitarra. Lui ne ha fatto un film di quasi un’ora, da condividere con voi. La mia famiglia e i miei amici che lo hanno visto quasi completato mi hanno detto che è una figata, dal 7 sarà pronto e lo potrete vedere anche voi. Il film non era neanche previsto, ma adesso c’è, ed è una cosa diversa da tutto quello che vi potete aspettare. #jovazelanda #lorenzo #jovanotti #jovatv #streaming #viaggi #film#rocknroll #avventura